12/12/2012 - 17:00

Con Green Cross alla scoperta dell'oro blu

Raimondo è un sapientone ecologista che viene dalla Terra del futuro. Alla guida della sua nanonavicella conduce il piccolo Pietro alla scoperta dell'oro blu del pianeta. Un viaggio istruttivo, a cui prenderanno parte anche gli studenti delle scuole elementari della Capitale, nell'incontro che si terrà domani 13 dicembre al Museo dei Bambini di Roma Explora (ore 10, via Flaminia 82), organizzato da Green Cross Italia.
Raimondo, protagonista della serie di animazione "2 amici per la Terra", e il giornalista e divulgatore scientifico Marco Gisotti che l'ha ideata e scritta per Rai 3, spiegheranno ai bambini che l'acqua, inodore, insapore, incolore, supernaturale, è preziosa come l'oro: nell'anno 3000 sarà la bibita più venduta! E va quindi tutelata, salvaguardata, risparmiata. Come? Innanzitutto, misurando il proprio consumo: per una doccia si sprecano 100 brocche (cioè 100 litri), uno sciacquone equivale a 12 brocche, con un bagno se ne vanno 200 brocche. Poi, basta salire sulla navicella di Raimondo per scoprire con quali azioni è possibile preservare il "succo di pioggia". Perché l'acqua non è una fonte inesauribile ma un bene limitato di cui non si può fare a meno per vivere. E dato che un miliardo di persone nel mondo non dispone di acqua corrente a casa, bisogna imparare fin da bambini a non sprecare questa risorsa e anzi impegnarsi a rispettarla e tutelarla.

Per prenotare la partecipazione gratuita all'evento, le scuole possono contattare il Museo dei Bambini di Roma Explora al numero 06.20398878 oppure scrivere all'indirizzo mail scuole@mdbr.it. L'incontro al Museo è una delle iniziative di divulgazione e formazione organizzate da Green Cross Italia nell'ambito del concorso nazionale "Immagini per la Terra", il progetto di educazione ambientale rivolto a tutte le scuole di ogni ordine e grado, che quest'anno affronta proprio il tema dell'acqua. Per maggiori informazioni consultare il sito www.immaginiperlaterra.it.
Tommaso Tautonico
autore

condividi su