01/01/2013 - 01:00

Con "Borghi Vivi" il parco costiero rilancia il salento

Mercoledì 5 ottobre, avrà luogo presso il castello di Andrano l'incontro operativo sull'importante progetto a cui ha aderito il Parco Naturale Regionale "Costa Otranto Santa Maria di Leuca - bosco di Tricase" . "Borghi vivi" promosso dall'associazione europea Euro*IDEES di Bruxelles si propone di recuperare e valorizzare il patrimonio immobiliare edilizio e fondiario, abbandonato o sottoutilizzato avvalendosi di finanziamenti a fondo perduto.
All'interno dei vari obiettivi che Borghi vivi fissa, Euro*IDEES, sta promuovendo, a livello nazionale, un apposito "Contratto di Sviluppo" denominato "Borghi Vivi 2020", per accedere ai finanziamenti previsti dal Decreto del Ministro dello Sviluppo Economico del 20 settembre 2010. Il progetto Borghi Vivi, il cui studio di fattibilità è stato finanziato dal CIPE, il Comitato per la Programmazione Economica, è stato certificato dall' "advisoring" del Ministero dell'Economia.
Questo progetto integrato, che già conosce un modello virtuoso in Lunigiana, è rivolto a vari soggetti: le pubbliche amministrazioni che stabiliranno, attraverso i bandi, modi e tempi di attuazione; piccole e medie imprese di settore, che troveranno nuove aree di investimento; i privati che potranno ripristinare aree e beni immobili di interesse a costo zero, attraverso vari tipi di accordo con gli enti di riferimento.

L'incontro che si terrà mercoledì 5 ottobre alle ore 16 ha lo scopo di avviare un percorso, sostenuto dai partner di Euro*IDEES, che verifichi i presupposti organizzativi e i volumi d'investimento richiesti dalla normativa di riferimento. Parteciperanno ai lavori l'esperto di contratti di sviluppo, Dott. Francesco Ciuffi, il Presidente di Euroidees Luigi Badiali e il Vice Presidente,Emanuele Daluisio. Come sottolinea Ing. Nicola Panico "L'ente Parco ha aderito a Borghi vivi con l'intento di promuovere il recupero dell'identità del territorio dei comuni dell'area protetta anche attraverso la valorizzazione del patrimonio immobiliare privato, inserendolo in un processo globale di crescita economica intelligente, inclusiva e sostenibile. Il percorso intrapreso con il progetto "Borghi Vivi" si inserisce in quello più generale che il Parco sta portando avanti per ottenere la Carta europea del Turismo Sostenibile".

La giornata del 6 ottobre segna infatti, anche una tappa importante per quest'ultimo progetto: alle h. 18.00,i lavori proseguiranno presso l'Agriturismo Gli Ulivi di Marina Serra (Tricase), dove si terrà un incontro operativo sul tema rivolto in particolare agli operatori economici presenti nell'Area protetta. Il turismo sostenibile, obiettivo primario nei programmi di sviluppo economico del Parco, richiede infatti la condivisione di obiettivi e strategie tra Ente e operatori del settore, al fine di coniugare conservazione e crescita economica. All'incontro interverrà Giuseppe Dodaro, rappresentante di Federparchi, che illustrerà i Benefici della Carta. Per ulteriori informazioni sulla CETS si prega di consultare il sito del Parco nella sezione dedicata.
Tommaso Tautonico
autore

condividi su