06/10/2018 - 16:05

Comuni virtuosi, aperto il bando 2018

È ufficialmente aperto il bando per la dodicesima edizione del Premio nazionale dei Comuni Virtuosi, promosso dall’Associazione Comuni Virtuosi, con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Anci, Ispra, Agenda 21 Italia, Borghi Autentici d’Italia. La dodicesima edizione del Premio vuole essere anche un’opportunità per contribuire alla creazione di una maggiore sensibilità da parte dei cittadini e di un maggiore incoraggiamento ad altri soggetti pubblici al tema delle “buone pratiche”, attraverso la promozione di casi esemplari di esperienze avviate in quest’ultimo anno con successo.

Al Premio possono concorrere tutti gli Enti locali che abbiano avviato politiche (azioni, iniziative, progetti caratterizzati da concretezza ed una verificabile diminuzione dell’impronta ecologica) di sensibilizzazione e di sostegno alle “buone pratiche locali” con particolare riferimento alle seguenti categorie, dove l'aspetto della prevenzione sia prevalente e i progetti siano caratterizzati da un'accurata rendicontazione e misurazione dei risultati ottenuti e presentino elementi di novità e innovazione:

comuni virtuosi

Al Premio possono concorrere tutti gli Enti locali che abbiano avviato politiche (azioni, iniziative, progetti caratterizzati da concretezza ed una verificabile diminuzione dell’impronta ecologica) di sensibilizzazione e di sostegno alle “buone pratiche locali” con particolare riferimento alle seguenti categorie, dove l'aspetto della prevenzione sia prevalente e i progetti siano caratterizzati da un'accurata rendicontazione e misurazione dei risultati ottenuti e presentino elementi di novità e innovazione:

1) GESTIONE DEL TERRITORIO - (Opzione cementificazione zero, recupero aree dismesse, progettazione partecipata, bioedilizia, etc.);
2) IMPRONTA ECOLOGICA DELLA MACCHINA COMUNALE - (efficienza energetica, acquisti verdi, mense biologiche, etc.);
3) RIFIUTI - (economia circolare, raccolta differenziata porta a porta spinta con tariffazione puntuale, progetti per la riduzione dei rifiuti e riuso, etc);
4) MOBILITÀ SOSTENIBILE - (car-sharing, car-pooling, traporto pubblico integrato, piedibus, scelta di carburanti alternativi al petrolio e meno inquinanti, etc.);
5) NUOVI STILI DI VITA - (progetti per stimolare nella cittadinanza scelte quotidiane sobrie e sostenibili, quali: autoproduzione, filiera corta, cibo biologico e di stagione, sostegno alla costituzione di gruppi di acquisto, turismo ed ospitalità sostenibili, promozione della cultura della pace, cooperazione e solidarietà, disimballo dei territori, diffusione commercio equo e solidale, autoproduzione, finanza etica, etc.).

MODALITA' DI PARTECIPAZIONE

Gli enti locali interessati a partecipare dovranno far pervenire entro e non oltre il 31/10/2018 all’indirizzo email: info@comunivirtuosi.org (o tramite il servizio on line gratuito WETRANSFER in caso di file pesanti) una scheda riassuntiva dell’iniziativa intrapresa che si vuole evidenziare la quale complessivamente indichi: Ente Locale promotore, categoria dell’iniziativa e finalità della stessa, sintetica descrizione dell’iniziativa effettuata (sino ad un massimo di 4 cartelle eventualmente supportate da materiale fotografico, audio o video), tempi di realizzazione ed attuazione, soggetti coinvolti nella sua realizzazione, risultati conseguiti.

La Commissione Giudicatrice del Premio è composta da: Maria Rita Crisci (Sindaca di Montelepre), Massimo Buccilli (A.D. Velux), Leyla Ciagà (Assessore di Bergamo), Tiziana Benassi (Assessore di Parma), Stefano Ciafani (Presidente Legambiente), Alessandra Bonoli (Università di Bologna), Alessio Maurizi (Radio 24), Paolo Pileri (Politecnico di Milano), Eliana Bruschera (Novamont SpA), Michele Munafò (Ispra).

Non potranno partecipare al bando enti locali al cui interno siano presenti con cariche istituzionali membri della giuria. La graduatoria finale con cui la giuria decreterà il comune più virtuoso dell’anno sarà stilata entro il mese di novembre, segnalando le progettualità ed esperienze più significative. La Cerimonia di premiazione avverrà nel corso di un incontro pubblico che si terrà a Trento presso il “Muse” sabato 15 dicembre.

Per ogni categoria potranno essere proclamati due vincitori, uno per i comuni sotto i 15.000 abitanti e uno per i comuni sopra i 15.000 abitanti. Potranno altresì essere assegnate delle menzioni speciali in una o più categorie, nel caso la giuria voglia comunque valorizzare un singolo progetto particolarmente efficace e innovativo. Sarà inoltre proclamato un vincitore assoluto del Premio “Comuni virtuosi”, e sarà il Comune che avrà evidenziato un’azione integrata trasversale ad alcune o tutte e cinque le categorie del premio, o il cui unico progetto avrà una forza innovativa e dei risultati verificati sul campo tali da giustificarne la vittoria. 

Al comune vincitore verrà donato un audit dei servizi espletati per ottimizzazione i servizi e i costi della gestione dei rifiuti, anche in relazione al benchmarking dei costi ed alla Redazione della relazione ex art. 34 comma 20 D.L. 179/2012. Il valore di tale servizio è pari a circa 10.000 euro. In alternativa, se il Comune non ha ancora attivato la tariffazione puntuale, lo studio potrebbe riguardare le migliori e più opportune modalità di implementazione della tariffa puntuale con valutazione del rapporto costi/benefici di vari scenari di implementazione.

E' possibile scaricare il bando al seguente link. Per informazioni, richieste e segnalazioni: Associazione dei Comuni Virtuosi – P.zza Matteotti, 17 – 60030 Monsano (AN) Tel. 33843092695 – info@comunivirtuosi.org.

Per essere aggiornato con le nostre notizie, iscriviti al canale Telegram di Alternativa Sostenibile.

Mariangela Lomastro
autore

condividi su