Visualizzazioni: 13
19/05/2017 - 11:23

Clima: l'Ue sosterrà con 400 mln la lotta ai cambiamenti climatici nelle regioni del Pacifico

Durante l'incontro preparatorio alla Cop23 che si terrà a novembre a Bonn, viene ribadito dall'Unione Europea l'impegno di volete sostenere con 800 milioni di euro la regione del Pacifico e con 400 milioni la questione del clima.
cambiamenti climatici
Si sta tenendo in questi giorni a Bonn l'incontro preparatorio della Cop23, la conferenza Onu sul clima che si terrà a novembre, in cui l'Ue e 79 paesi in via di sviluppo di Africa, Pacifico e Caraibi hanno ribadito l'impegno ad attuare l'accordo sul clima siglato a Parigi a fine 2015.

Durante questo incontro la Commissione europea ha annuciato l'intenzione dell'Unione europea di mettere a disposizione 800 milioni di euro fino al 2020 per sostenere la regione del Pacifico, destinando metà della cifra a misure di mitigazione del cambiamento climatico. La Commissione europea annuncia anche di elargire 3 milioni di euro per la conferenza Onu sul clima (Cop23) che si terrà a Bonn a novembre sotto la presidenza delle isole Fiji.

Il Commissario Ue per l'azione per il clima e l'energia, Miguel Arias Canete ha ribadito:"Oggi più che mai l'Europa è dalla parte dei suoi partner più vulnerabili al cambiamento climatico". Noi, paesi sviluppati e in via di sviluppo insieme, difenderemo l'accordo di Parigi. Il nostro impegno comune per questo accordo è oggi come era a Parigi: irreversibile e non negoziabile".
Marilisa Romagno
autore

condividi su

Articoli correlati
  • Leggi
    20/04/2016 - 17:00
    Ambiente

    Clima: Galletti con Renzi a New York...

    Da oggi a venerdì il ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti sarà a New York per la cerimonia di firma dell'accordo sul Clima di Parigi raggiunto nel dicembre scorso, che verrà sottoscritto per l'Italia del premier Matteo Renzi.

  • Leggi
    24/09/2016 - 02:47

    Clima: WWF, Italia predisponga corsia...

    Manca poco, la ratifica di Paesi che rappresentano un ulteriore 7% delle emissioni di gas serra, perché l'accordo di Parigi possa entrare in vigore (un mese dopo che le condizioni per l'entrata in vigore si siano determinate).