06/12/2017 - 17:08

Circular economy: la start up italiana Vegea al parlamento europeo

Produrre accessori moda partendo dalle vinacce. La start up Vegea rappresenta l'Italia nell competizione a livello UE per la circular economy.

Il progetto “Innovation for the Circular Economy” è volto a sostenere e promuovere giovani start up europee. L'Italia sarà rappresentata da Vegea, realtà impegnata nella produzione di tessuti sostenibili.

green economy

Vegea è una start-up milanese nata nel 2016 come azienda produttrice di biomateriali da utilizzare nei settori fashion e design. L’idea nasce dal genio creativo dell’architetto Gianpiero Tessitore e del chimico industriale Francesco Merlino, che, con l’obiettivo di individuare alternative ecosostenibili all’utilizzo di prodotti e materiali comunemente impiegati nel settore moda, hanno sviluppato una tecnologia nuova per la produzione di tessuti tecnici biobased.

Le loro creazioni sono infatti realizzate con la vinaccia, un materiale derivato dalla lavorazione vitivinicola, completamente vegetale, ecofriendly ed animal free. Vegea si confronterà con altre giovani aziende europee grazie alla preziosa opportunità offerta da Nespresso in collaborazione con EU-40, un gruppo che rappresenta i giovani MEP parlamentari. Nel contesto del progetto “Innovation for the Circular Economy”, tutti i partecipanti avranno a disposizione pochi minuti per presentare le loro idee innovative ed essere votati dai rappresentanti della Commissione EU e dalle ONG presenti. La start-up che riceverà il maggior numero di voti avrà la possibilità di essere sostenuta nello sviluppo della propria attività da Nespresso, attraverso una sessione dedicata con un business developer ed un incontro ad hoc con i professionisti Nespresso di diversi settori.

Nespresso fa da sempre dell’innovazione e della sostenibilità i propri punti di forza. Nella produzione del proprio caffè, l’azienda ha scelto di non scendere a compromessi e di impegnarsi nel portare avanti iniziative a sostegno del benessere sociale, economico ed ambientale nei paesi in cui opera. Il tema dell’economia circolare è particolarmente sentito da Nespresso che da un lato porta avanti importanti iniziative volte a dare una seconda vita alle proprie capsule, dall’altro si fa promotore e sostenitore di giovani realtà innovative, attraverso progetti come “Innovation for the Circular Economy”.

Daniel Weston, Responsabile della Sostenibilità di Nespresso, ha affermato: “Nespresso è conosciuta per l’innovazione, sia nel design delle nostre macchine sia nel nostro approccio di riciclo delle capsule. Siamo entusiasti di presentare questo evento e speriamo che queste nuove idee ispirino l’innovazione di cui l’Europa necessita per raggiungere il suo obiettivo di economia circolare".

Vegea, già vincitrice di Awards tra cui il “Peta Fashion Innovation 2017” e il premio Unicredit “Innovative Made in Italy 2017”, introduce una nuova idea di moda ecosostenibile valorizzando al tempo stesso l’artigianalità e lo stile italiani, ma dovrà confrontarsi con altre eccellenti start-up che partecipano al progetto “Innovation for the Circular Economy”.

Tommaso Tautonico
autore

condividi su

Articoli correlati
  • moda sostenibile
    Leggi
    30/11/2017 - 12:20
    Ambiente

    Out of Fashion: il primo corso di...

    Riparte la IV edizione del Corso di Formazione Out of Fashion, ideato da Connecting Cultures in collaborazione con London College of Fashion, CNA Federmoda, CNA Milano e Fondazione Gianfranco Ferré con l'obiettivo di promuovere una nuova cultura della moda sostenibile attraverso un pensiero...

  • moda sostenibile
    Leggi
    20/03/2017 - 13:40
    Ambiente

    Moda sostenibile: basta vestiti usa e...

    L'industria del tessile è il sttore più inquinante per l'ambiente. Cambiare abiti ad ogni stagione per acquistare nuovi vestiti a prezzi sempre più bassi e di poca durata senza riciclare più nulla ormai è diventato un must della moda degli ultimi anni. Ma l'impatto sull'ambiente è devastante.

  • Leggi
    28/10/2016 - 20:34
    Ambiente

    Apre Share, il negozio di moda di abiti...

    E' stato inaugurato a Milano il nuovo negozio Share, con un press tour per la stampa e un happy tour finale con aperitivo equo e solidale offerto a tutti.

  • Leggi
    30/11/2012 - 14:00
    Ambiente

    Accordo sull'impronta di carbonio...

    Il ministro dell'ambiente Corrado Clini e Brunello Cucinelli hanno firmato a Solomeo (Perugia) un accordo di collaborazione che prevede il calcolo dell'impronta ambientale dei prodotti dell'impresa umbra che sta ottenendo importanti successi nel mercato internazionale del fashion.