28/11/2016 - 11:47

Certificazione alimentare: cose il SQNPI e perché 3mila aziende agricole lo hanno scelto

Cosa è il sistema di certificazione agroalimentare denominato SQNPI e perchè 3mila aziende lo hanno già scelto.

A poco meno di un anno dall'entrata a regime del Sistema di Qualità Nazionale di Produzione Integrata (SQNPI) sono circa 3000 le aziende che hanno aderito ed ottenuto la certificazione.
sqnpi_certificazione_agroalimentare

Ad annunciarlo è il ministero delle Politiche agricole che spiega come il Sistema di Qualità Nazionale di Produzione Integrata sia finalizzato alla valorizzazione delle produzioni agricole ed agroalimentari. Il sistema prevede in particolare la certificazione del processo di produzione integrata che coniuga buone pratiche agronomiche ad un sostenibile uso di fertilizzanti e prodotti fitosanitari in modo da garantire l'economicità delle pratiche agricole e allo stesso tempo un basso impatto ambientale. Compatibile con le procedure di erogazione dei pagamenti previsti dalle misure agro-climatico ambientali attivate sia con le risorse dei Psr che con quelle dell'Ocm ortofrutta, il sistema consente di gestire le verifiche e i controlli in modo armonizzato a livello nazionale, agevolando quindi il lavoro degli organismi pagatori, continua il Mipaaf. 

 Nel dettaglio il processo di certificazione del SQNPI prevede: la definizione di uno standard produttivo di PI mediante specifici disciplinari regionali redatti conformemente alle linee guida nazionali di Produzione Integrata - LGNPI, verifiche di conformità da parte di organismi di controllo ODC, accreditati e certificazione della conformità del processo e uso del marchio distintivo per contraddistinguere le produzioni ottenute. 

 Per semplificare le procedure ed abbattere i costi di certificazione, l'SQNPI ha una gestione informatizzata delle attività. In particolare permette tra l'altro di effettuare direttamente online le adesioni al sistema da parte di tutti i soggetti della filiera (produttori agricoli, confezionatori, trasformatori, distributori), l'acquisizione dei dati direttamente dal fascicolo aziendale gestito dal SIAN senza raddoppiare gli adempimenti a carico dei produttori, le verifiche di conformità e il rilascio della certificazione. 

 Le aziende possono aderire al SQNPI in forma singola o in forma associata (es. Consorzi, Cooperative, Associazioni). Oltre alle aziende agricole possono aderire al SQNPI anche condizionatori, trasformatori e distributori (nel caso di prodotto commercializzato sfuso). SQNPI è stato concepito dal MIPAAF per diventare uno strumento competitivo, finalizzato alla valorizzazione e differenziazione dei prodotti sul mercato. Il segno distintivo ministeriale “Qualità sostenibile” è quindi in grado di assicurare al consumatore la coltivazione dei prodotti secondo tecniche agronomiche rispettose dell’ambiente e della salute dell’uomo.
Rosamaria Freda
Direttore Editoriale

condividi su