26/10/2016 - 19:31

Casa Corepla! inaugurata la struttura per educare al riciclo della plastica

Si è svolta presso il Centro Commerciale "Le Brentelle" la conferenza stampa di presentazione di "Casa Corepla", la struttura itinerante aperta alle scuole primarie del territorio e a tutti i cittadini promossa da COREPLA, il Consorzio Nazionale per la raccolta, il riciclaggio e il recupero degli imballaggi in plastica.
Presenti alla conferenza stampa il Presidente di Corepla Antonello Ciotti, il Sottosegretario al Ministero dell'Ambiente Barbara Degani, Il Sindaco di Rubano Sabrina Doni e il Consigliere delegato di AceagasApsAmga Spa Igor Rodeghiero. La "Casa" riproduce l'interno di un appartamento, luogo familiare per eccellenza, in cui si formano i modelli di consumo responsabile e in cui si compiono le fondamentali azioni che danno il via al riciclo: il riconoscimento dei diversi imballaggi in plastica, la loro separazione e il conferimento al servizio di raccolta differenziata. In ognuno di questi ambienti il visitatore viene coinvolto in diverse attività ludico-didattiche, inclusa un'esperienza fortemente innovativa di "realtà aumentata", che potrà poi essere replicata anche a casa o a scuola.

Una nuova e ricca esperienza didattica, promossa da Corepla, il Consorzio Nazionale per la raccolta, il riciclaggio e il recupero degli imballaggi in plastica, con il patrocinio del Comune di Rubano, finalizzata alla divulgazione del ciclo completo dell'imballaggio in plastica: dalla prevenzione alla raccolta differenziata, dalla selezione al riciclo, per finire con gli oggetti che si producono con la plastica riciclata. Oltre 550 bambini che frequentano le scuole primarie dei Comuni del territorio hanno già confermato la loro presenza durante le due settimane di programmazione.

Il Presidente di Corepla Antonello Ciotti sottolinea: "promuovere la raccolta differenziata e il riciclo degli imballaggi in plastica presso il più vasto pubblico possibile è un modo per confrontarsi con il futuro. Perché la rinascita dei materiali è elemento portante di un'economia circolare che sottrae materiali riciclabili alle discariche per trasformarle in materie "prime seconde" di qualità, alimentando nuova industria competitiva e sostenibile, attenta al territorio e all'ambiente. Casa Corepla è uno strumento di approfondimento rivolto soprattutto alle giovani generazioni che sono il nostro futuro". Aggiunge inoltre Ciotti: "questo è ancora più vero per la regione Veneto, che da anni fa registrare le migliori performance di raccolta con 23 kg procapite/anno contro una media nazionale di 15 kg. Con un fatto sorprendente che vorrei sottolineare: per il 2016 è previsto un ulteriore aumento di raccolta del 10%".

Il Sottosegretario al Ministero dell'Ambiente Barbara Degani ha dichiarato: "come si assiste oggi nell'esperienza del laboratorio didattico di Casa Corepla la "casa" può essere il luogo fisico dove educare le future generazioni a stili di vita corretti e rispettosi dell'ambiente nonché a sperimentare a capire che quelli che fino a ieri venivano considerati rifiuti oggi diventano risorse alle quali dare nuova vita attraverso il loro riconoscimento, la successiva separazione e il conferimento corretto al servizio di raccolta differenziata. L'educazione è pertanto un aspetto fondamentale in questa virtuosa transizione verso modelli "circolari" e, sulla base di questa convinzione, ho lavorato sin dal primo giorno del mio insediamento al Ministero dell'Ambiente impegnata sul tema dell'educazione ambientale". Aggiunge inoltre Degani: "la sfida si vince se si lavora sulla cultura e sull'educazione ambientale, partendo dalle scuole e dalle famiglie per costruire una nuova cittadinanza attiva e partecipe ai processi ambientali".

 "Siamo particolarmente lieti di questa presenza di Corepla nel territorio padovano", spiega Igor Rodeghiero, Consigliere Delegato AcegasApsAmga. "Sarà una presenza utile anche a sostenere il nostro quotidiano impegno a favore della raccolta differenziata, che siamo impegnati a fare crescere in quantità e qualità. Fra i progetti più rilevanti in questo senso la recente introduzione in tutto il centro storico di Padova della raccolta separata per vetro e imballaggi plastica/lattine e la progressiva estensione del porta a porta nelle zone di cintura della città, che vedrà la conclusione il prossimo marzo 2017 con l'introduzione di questo servizio in zona Guizza".


Marilisa Romagno
autore

condividi su