23/09/2015 - 19:00

Carta crush fagiolo: il packaging alimentare ottenuto dagli scarti di lavorazione dei fagioli

Favini, l'innovativa cartiera italiana, in collaborazione con Pedon, impresa vicentina oggi tra i big player mondiali del settore dei cereali, legumi e semi, unite dalla filosofia green e dal rispetto per l'ambiente, hanno dato vita a Crush Fagiolo, la prima carta ottenuta dagli scarti di lavorazione dei fagioli, 100% riciclabile e destinata al packaging alimentare, certificata per il contatto diretto con gli alimenti.
La realizzazione di questa nuova carta ecologica si inserisce all'interno del progetto etico "Save the Waste", promosso da Pedon, che sostiene la cultura della responsabilità d'impresa, dal produttore fino al consumatore, garantendo la selezione delle sementi NO OGM coltivate da migliaia di famiglie di agricoltori all'interno di programmi per lo sviluppo economico e agricolo. Favini, grazie a centinaia di ore di ricerca, di tecniche di perfezionamento e a 25 anni di esperienza nel campo delle carte ecologiche, si è rivelato il partner ideale per Pedon, dando vita a un prodotto unico: Crush Fagiolo, infatti, nasce dai sottoprodotti dei fagioli, riducendo del 15% l'impiego di cellulosa vergine proveniente da alberi e diminuendo del 20% l'emissione di gas effetto serra. Il risultato è un packaging ecologico OGM Free e certificato FSC, che racchiude il 30% di fibra riciclata post-consumo.

Crush Fagiolo è la prima carta, realizzata da Favini, idonea per la realizzazione di packaging primari, a diretto contatto con gli alimenti: dal punto di vista ecologico, questo consente di evitare il doppio confezionamento e fornisce una soluzione davvero ecocompatibile per ridurre l'impatto ambientale degli imballaggi. La confezione sviluppata da Lucaprint è stata stampata con inchiostri ecologici e prevede una finestra trasparente in PLA ottenuta da scarti vegetali recuperati che rende packaging 100% riciclabile. Lo sviluppo di questa nuova carta eco-friendly è la naturale evoluzione dell'esperienza acquisita da FAVINI con la produzione di Shiro Alga Carta, la carta prodotta con le alghe in eccesso degli ambienti lagunari a rischio e di Crush, la straordinaria e innovativa gamma di carte ecologiche realizzate con scarti di lavorazioni agro-industriali, che negli ultimi anni ha riscontrato un successo senza precedenti a livello mondiale.

"Siamo orgogliosi del risultato ottenuto in collaborazione con Pedon e di aver realizzato la carta per il packaging ecologico che si inserisce in un progetto etico e solidale come "Save the Waste". Ricavare una carta di pregio da un sottoprodotto di scarso valore è una nuova operazione di upcycling, conosciuto anche come riuso creativo, che segue la filosofia green di Favini. Un nuovo passo nella ricerca di materiali alternativi", dichiara Eugenio Eger, Amministratore Delegato di Favini.
Tommaso Tautonico
autore

condividi su