25/01/2017 - 16:43

Cambiamenti climatici: rischi gravissimi per ecosistemi e salute umana

L'Agenzia europea dell'Ambiente ha pubblicato un report secondo cui per colpa dei cambiamenti climatici, le regioni europee si trovano sempre più spesso ad affrontare eventi metereologici sempre più estremi.
cambiamenti climatici
Il report "Climate change, impacts and vulnerability in Europe 2016" pubblicato dall'Agenzia europea dell'Ambiente lancia l'ennesimo allarme sulle ripercussioni che i cambiamenti climatici comportano sui nostri ecosistemi, sull'economia e sulla salute umana. Continuano a registrarsi nuovi record relativamente alle temperature globali ed europee, all’incremento del livello del mare e alla riduzione della banchisa nell’Artico. Il carattere delle precipitazioni sta cambiando, generalmente rendendo le regioni umide in Europa ancora più umide e quelle secche ancora più secche. Il volume dei ghiacciai e del manto nevoso sono in diminuzione. Allo stesso tempo, gli eventi climatici estremi, quali ondate di calore, forti precipitazioni e siccità, stanno aumentando in frequenza e intensità in molte regioni. In base alle indicazioni fornite da piu’ accurate proiezioni climatiche, gli eventi estremi legati al cambiamento climatico aumenteranno in molte regioni europee.

"I cambiamenti climatici continueranno per molti decenni a venire. La portata dei futuri cambiamenti climatici e il loro relativo impatto dipenderà dall’efficacia dell’attuazione degli accordi globali per ridurre le emissioni di gas a effetto serra. Altrettanto importante sarà la predisposizioen delle giuste strategie e politiche di adattamento per ridurre i rischi derivanti dagli eventi climatici estremi attuali e previsti", ha affermato Hans Bruyninckx, direttore esecutivo dell’AEA.

Tutte le regioni europee sono vulnerabili ai cambiamenti climatici, ma alcune regioni subiranno ripercussioni più negative rispetto ad altre. Secondo le stime, l’Europa meridionale e sud-orientale e’ destinata a essere una zona sensibile ai cambiamenti climatici, in quanto si prevede che dovrà affrontare il maggior numero di ripercussioni negative. Questa regione sta già affrontando forti aumenti degli eventi estremi relativi a ondate di calore e diminuzioni nelle precipitazioni e della portata dei fiumi, che hanno incrementato il rischio di siccità più gravi, di calo dei rendimenti dei raccolti, di perdita della biodiversità e di incremento del rischio di incendi boschivi. Le ondate di calore più frequenti e i cambiamenti nella distribuzione delle malattie infettive sensibili ai cambiamenti climatici, dovrebbero aumentare i rischi per la salute e il benessere dell’uomo.
Tommaso Tautonico
autore

condividi su

Articoli correlati
  • Leggi
    30/11/2012 - 11:55
    Ambiente
    Affrontare i cambiamenti climatici con il legno

    Di scena a Bruxelles una mostra che valorizzerà il ruolo del legno nella lotta al cambiamento climatico.

  • Leggi
    01/01/2013 - 01:00
    Ambiente
    Adeguare le città per i cambiamenti climatici

    "Le città oggi implicano i movimenti di milioni di persone che quotidianamente si recano sui luoghi di lavoro e di studio. Dal 1984 ad oggi si sono moltiplicate le auto in circolazione e le città sono rimaste sostanzialmente ancorate allo stesso modello di sviluppo, che si traduce essenzialmente in...