20/02/2017 - 21:43

Calcio e sostenibilità ambientale. Tappeto di erba sintetica ECO NEXT ottiene certificazione CSI Recyclable Plastic

CSI Recyclable Plastic è il primo e unico marchio europeo che certifica la totale riciclabilità delle materie plastiche. Eco Next ricopre i campi di allenamento dell’Atalanta, la prima squadra di calcio a farne richiesta, seguiti poi dai campi di Olbia, Roma, Milano e Napoli".
Calcio e sostenibilità ambientale
È Eco Next, il primo tappeto sintetico per campi da calcio a ottenere la certificazione CSI Recyclable Plastic, il marchio europeo che attesta la totale riciclabilità del prodotto, rilasciato da CSI, società del gruppo IMQ.
Image


Un riconoscimento che comporta una nuova svolta nel settore dell’erba sintetica utilizzata nei campi di calcio: già apprezzata per i benefici in termini di costi di manutenzione e per le prestazioni del suolo anche in condizioni metereologiche avverse, oggi, grazie anche a marchi quale quello rilasciato da CSI, può fregiarsi di un nuovo vantaggio in termini di sostenibilità ambientale.

Il tappeto Eco Next prodotto da Safitex Turf, dopo essere stato sottoposto a numerosi test di laboratorio, ha dimostrato di essere totalmente riciclabile, con i conseguenti vantaggi in termini di sostenibilità ambientale (si pensi solo al risparmio nell’uso di fonti non rinnovabili quali il petrolio), ma anche di costi altrimenti imposti dallo smaltimento delle zolle in manto erboso.
                                              
“CSI Recyclable Plastic è una certificazione di tipo volontario, non obbligatoria per legge” ha dichiarato Raoul Gatti di CSI.
“Safitex Turf, impegnandosi nel suo ottenimento ha dato testimonianza di un’estrema responsabilità in termini di tutela dell’ambiente e della comunità”.

Ha commentato Corrado Salvatoni di Safitex Turf: “Eco Next è il risultato di molti studi e ricerche, che ci hanno permesso di ottenere un prodotto altamente performante ma anche attento all’ambiente. Per dimostrarlo abbiamo voluto richiedere anche la valutazione di un ente terzo, di comprovata autorevolezza nel settore delle valutazioni della conformità, che ci ha rilasciato il marchio ecologico CSI Recyclable Plastic”.

Ad oggi Eco Next ricopre i campi di allenamento dell’Atalanta, la prima squadra di calcio a farne richiesta, seguiti poi  dai campi di Olbia,  Roma, Milano e Napoli.

L’augurio naturalmente è che, in caso di erba sintetica, anche il calcio opti sempre di più per scelte ecologiche e sostenibili.
 

IMQ. Rappresenta la più importante realtà italiana nel settore della valutazione della conformità (certificazione, prove, verifiche, ispezioni).

Forte della sinergia tra le società che lo compongono, dell'autorevolezza acquisita in oltre 60 anni di esperienza, della completezza dei servizi offerti, il gruppo IMQ si pone infatti come punto di riferimento e partner delle aziende che hanno come obiettivo la sicurezza, la qualità e la crescita sostenibile.

Il gruppo IMQ è composto da IMQ Group S.r.l. (capogruppo), IMQ S.p.A., CSI S.p.A., IMQ Iberica S.L., IMQ Polska sp. z.o.o, IMQ Turkey Ltd.,  IMQ Certification Shanghai Co. Ltd., IMQ Gulf FZCo.

 

SAFITEX TURF. L'azienda Safitex debutta nel 1968 nel settore della filatura dei cardati di lana e misti, dedicati alla produzione di coperte e di tappeti.

Col passare del tempo Safitex sperimenta e ricerca costantemente nuovi prodotti e mercati da coinvolgere e nel 2002 spalanca le porte ad un nuovo e davvero competitivo prodotto: l'erba sintetica.

Questa è la pietra miliare che vede Safitex divenire Safitex Turf.

Ma Safitex Turf non produce solo erba sintetica, l'azienda cerca da sempre di unire la qualità del proprio prodotto al rispetto della natura e dell'ambiente, l'ecologia diventa così per l'impresa un essenziale filo rosso.
Andrea Pietrarota
Direttore Responsabile

condividi su

Articoli correlati