30/06/2014 - 18:48

Brasile 2014: i rifiuti dei Mondiali di calcio saranno trasformati in biocarburante

In Brasile, a Porto Alegre, i rifiuti organici prodotti durante la Coppa del Mondo 2014 saranno trasformati in combustibile eco-friendly.
Ad annunciarlo è la Sulgas, l'azienda che si occupa della vendita di metano in Brasile. I rifiuti generati nella città brasiliana durante i Mondiali di Calcio 2014 saranno usati per la produzione di biometano che a sua volta verrà utilizzato dai veicoli destinati alla raccolta dei rifiuti, prodotti da Iveco e alimentati a metano. Si tratta di un biocarburante generato dai rifiuti organici che ha proprietà chimiche simili a quelle del gas naturale e può essere utilizzato per alimentare i veicoli.
 
"Questo progetto è totalmente all'insegna della sostenibilità" ha detto Roberto Tejadas, Ceo di Sulgas, convinto che l'idea porterà risultati significativi sia per l'ambiente in generale che per i futuri programmi di smaltimento dei rifiuti.
 
Secondo il direttore generale del Dipartimento Municipale di Igiene Urbana (DMLU) della città, André Carus, il progetto porterà ad una significativa riduzione di CO2 nell'atmosfera. "Questa iniziativa dimostra l'importanza della separazione dei rifiuti alla fonte. Siamo riusciti a trasformare e riutilizzare praticamente tutti i rifiuti prodotti, sia in fase di lavorazione che di trasformazione del rifiuto organico in un combustibile pulito" ha spiegato Carus. "Questa idea ha ridotto in maniera notevole l'impatto ambientale della manifestazione sulla città", ha aggiunto Angela Bacchieri, coordinatore della Camera per l'ambiente e la sostenibilità della città. 
 
Rosamaria Freda
Direttore Editoriale

condividi su