23/10/2012 - 13:30

BLM Domus ha presentato la casa passiva per clima mediterraneo

Le più recenti normative incentivano l'adozione di tecniche costruttive moderne per l'edificazione di case ed edifici a risparmio energetico. I vantaggi sono innumerevoli sia dal punto di vista del comfort abitativo che in termini di abbattimento della spesa in bolletta.
In tanti si orientano verso la scelta di abitazioni in classe A, ma aumenta il numero di quanti optano per una soluzione abitativa ancora più evoluta: la casa passiva, totalmente priva di impianti convenzionali per il riscaldamento e il raffrescamento domestico. A MADE Expo 2012, BLM Domus - Divisione del Gruppo Bevilacqua, ha tenuto alta la bandiera di quanti riconoscono le grandi potenzialità della progettazione in standard passivo e ha invitato a scoprire le peculiarità del cosiddetto "passivo mediterraneo", che nasce da un adattamento del modello definito dal Passivhaus Institut di Darmstadt alle peculiarità climatiche del nostro Paese. Il tutto illustrato dai consulenti specializzati BLM Domus, esperti riconosciuti CasaClima e progettisti gPHI, mediante riproduzioni di sezioni abitative e pareti di diverse dimensioni e materiali. La manifestazione fieristica è stata anche l'occasione per annunciare l'avvio di un nuovo progetto di casa passiva, una villetta indipendente situata a Bollate (MI), tutta costruita in legno, uno dei primi esempi in Italia di progettazione in standard "passivo mediterraneo".

"Se il concetto di casa passiva si sta progressivamente affermando anche in Italia, è importante osservare come questo standard definito in Germania, dove le temperature sono più rigide, necessiti di riadattamento alle caratteristiche specifiche del clima mediterraneo" - commenta Marco Bevilacqua, Direttore Tecnico di BLM Domus - Divisione del Gruppo Bevilacqua, - "Competenze e formazione specifiche nel settore ci permettono di sostenere la validità di questo nuovo modello che definiamo 'passivo mediterraneo'. Come membri di gPHI (Gruppo Passive House Italia), puntiamo a sensibilizzare sul tema la comunità tecnica e non. Non a caso, a MADE Expo 2012, abbiamo annunciato l'apertura di un nuovo cantiere per la costruzione di una casa passiva in legno in provincia di Milano, che tiene conto appunto delle esigenze del clima mediterraneo. Su richiesta del cliente, BLM Domus ha riconvertito il progetto iniziale tradizionale in standard passivo mediterraneo. Il risultato finale sarà un'abitazione completamente priva di impianti di riscaldamento la cui data di consegna chiavi in mano è prevista a fine anno. Già da gennaio sarà pronta ad ospitare la famiglia committente".

Il vero punto di forza di BLM Domus è, dunque, la consulenza specializzata volta alla realizzazione di soluzioni abitative uniche, progettate ad hoc non solo in base alle esigenze del cliente, ma anche alle caratteristiche climatiche dell'ambiente circostante. Gli esperti BLM Domus guidano il cliente nella scelta della tipologia di pareti, dei serramenti e di tutti gli impianti che andranno a comporre l'abitazione, tenendo conto di vari fattori ambientali, quali: la media delle temperature stagionali, la ricorrenza di precipitazioni, la frequenza con cui determinate condizioni atmosferiche si ripresentano in una data area geografica.

"Oggi tutti possono permettersi di investire in un progetto abitativo in standard passivo" - aggiunge Marco Bevilacqua - "La nostra esperienza, unita all'adozione di metodologie all'avanguardia, ci permettono di affermare che la differenza tra l'acquisto di un'abitazione in classe A e una casa passiva è ormai irrisoria. Ciò soprattutto alla luce dei derivanti vantaggi economici e del comfort abitativo garantito".
Allo stand BLM Domus questi concetti sono stati illustrati con l'ausilio tecnico di modelli e sezioni che riproducevano diverse soluzioni costruttive tutte in standard passivo:
- sezione abitativa su due piani: partendo dalla base, è stata illustrata la tecnica di fissaggio delle pareti alla platea, per arrivare alle caratteristiche di due diverse tipologie di solaio a telaio (o sandwich) e Brettstapel. Quest'ultimo è contraddistinto da maggiore portata, minori flessioni ed elevata capacità insonorizzante;
- parete passiva con serramento dotato di schermature solari: un modello di parete passiva con finitura esterna ventilata in larice che ha messo in luce la modalità consigliata per il montaggio ottimale dei serramenti;
- altre tipologie di pareti e solai: vari modelli di pareti passive esterne e interne, inserite in diverse tipologie di solaio e dotate di serramenti e portoncini.
Marilisa Romagno
autore

condividi su