01/09/2015 - 14:00

Bike sharing Milano: il Codacons evidenzia alcune criticità

Grandissimo il successo dell'iniziativa nel capoluogo lombardo, ma un'indagine del Codacons rivela alcune criticità. Il coordinamento delle associazioni per la difesa dell'ambiente e dei diritti degli utenti e dei consumatori chiede al sindaco di chiudere il centro alle macchine, consentendo la circolazione solo a biciclette e mezzi pubblici. L'inquinamento sarebbe notevolmente ridotto.
Il bike sharing è sicuramente un'idea vincente, che ha convinto tantissimi cittadini ad abbandonare le macchine, gli scooter o le moto, per muoversi a Milano senza inquinare. I risultati conseguiti, comunque considerevoli, potrebbero essere ancora maggiori. Infatti nonostante l'estensione e la creazione di nuove piste ciclabili, queste non risultano essere sempre sicure per la sicurezza dei ciclisti. Molti gli incidenti verificatesi, che ancora non hanno convinto tutti ad abbandonare l'auto per muoversi solamente con biciclette e mezzi pubblici. Da un'indagine del Codacons emergono alcune criticità nel servizio di Bike Sharing. Innanzitutto la app; la stessa infatti, che dovrebbe consentire a tutti gli utenti del servizio di tenere sotto controllo le proprie attività non svolge a dovere le proprie funzioni.

Per verificare infatti se la riconsegna della bicicletta è andata o meno a buon segno è necessario collegarsi da un computer, con la app infatti non è possibile, perché non esiste la possibilità di entrare con i propri dati, verificando così i gli stessi. Occorrerebbe o consentire ad ogni utente di accedere alla propria pagina personale, così da tenere tutto sotto controllo in qualsiasi momento, oppure tramite un servizio notifiche. Anche il sistema di geolocalizzazione non funziona in modo corretto, essendo molto lento e creando disagi ad alcuni utenti. Secondariamente alcune perplessità riguardano la manutenzione dei mezzi; molte biciclette provate non funzionavano correttamente, presentando il cambio o i pedali che davano dei problemi. E' necessario svolgere un controllo serio sui mezzi utilizzati, per evitare anche il verificarsi di incidenti.
Tommaso Tautonico
autore

condividi su