01/01/2013 - 01:00

Bike sharing: incentivi in Veneto

La regione Veneto ha deciso di investire in interventi mirati a far crescere e diffondre il sistema del bike sharing nella propria regione. La regione prevede di riassegnare gli stanziamenti che alcuni comuni veneti non hanno speso per la diffusione del servizio.
La notizia dei nuovi incentivi arriva dall'Assessore alle politiche della mobilità, Renato Chisso, che sottolinea come in passato questi meccanismi hanno portato alla diffusione del servizio di bike sharing in alcuni comuni come ad esempio Mestre e Mirano. Lo stesso assessore ha dichiarato che in passato l'accesso ai bandi da parte dei comuni è stato molto veloce e positivo.

Con il ripetersi dell'iniziativa la regione vuole spingere affinchè aumentino le iniziative a favore della mobilità sostenibile. L'idea è quella di finanziare la diffusione del servizio di bike sharing attivandolo in zone nevralgiche per la mobilità come le piste ciclabili, parcheggi scambiatori e le reti ferroviarie. L'Assessore Chisso evidenzia come la circolazione a due ruote serve non solo a contrastare la diffusione delle polveri sottili ma è anche un mezzo salutare e potrebbe rappresentare una salvezza per tutti quei centri in cui il traffico è diventato ingestibile.
Tommaso Tautonico
autore

condividi su