12/09/2014 - 20:38

Auto elettriche per abbattere i costi di trasporto

Aumenta la diffusione di auto elettriche eco sostenibili, arrivano anche incentivi e agevolazioni per realizzare strutture per la ricarica nelle abitazioni
I costi per sostenere un’automobile tra carburante, polizza assicurativa, parcheggi, pedaggi e manutenzione incidono sino al 25% sul reddito medio delle famiglie italiane. Ad affermarlo è il Codacons che denuncia le spese pazze per usufruire della propria autovettura per spostarsi autonomamente. Chi non vuole rinunciare a viaggiare con il proprio mezzo privato, per risparmiare può puntare su una polizza Rca conveniente confrontando le assicurazioni auto di svariate compagnie. Così facendo in pochi secondi si troveranno facilmente una o più soluzioni aderenti ai propri standard.
Tra le altre, una delle soluzioni che permette di abbattere i costi di gestione di un’automobile di proprietà, è acquistare un veicolo elettrico. Recentemente infatti, anche il Governo ha adottato dei provvedimenti in tal senso: il Piano nazionale infrastrutturale per la ricarica dei veicoli alimentati ad energia elettrica permetterà a tutti i possessori di questo tipo di vetture di circolare con maggiore agevolezza: costoro assisteranno al moltiplicarsi dei punti di ricarica lungo strade urbane, extraurbane e le reti autostradali.
Il Governo, inoltre, ha previsto anche delle agevolazioni per l’istallazione di punti di ricarica all’interno delle abitazioni private e dei condomini. Le disposizioni mirano ad accrescere il numero di auto elettriche in circolazione sulle strade della penisola sino a raggiungere i livelli europei. In Paesi come Francia e Norvegia, ad esempio, le vetture che fanno a meno dei combustibili costituiscono più del totale delle auto in circolazione.
Benché l’Italia abbia raggiunto percentuali ancora abbastanza basse, complici anche le difficoltà dovute alla crisi economica, dati relativi alle vendite nel corso dei mesi appena passati attestano un incremento delle vendite. I nuovi incentivi e le ristrutturazioni per i punti di ricarica, inoltre, saranno essenziali così come le migliorie alle batterie delle autovetture che consentiranno una maggiore autonomia. Si auspica, poi, che anche i prezzi finali proposti agli automobilisti possano fare dei veicoli elettrici un prodotto di massa i cui benefici siano accessibili a tutti.
Abbattimento dei costi quindi, benefits per chi realizza punti di ricarica e diffusione capillare di questi ultimi, specie delle aree di sosta per le ricariche veloci, permetteranno il diffondersi di questo tipo di vetture e, contestualmente, un’opportunità per la salvaguardia dell’ambiente.
Redazione
autore

condividi su