14/09/2017 - 09:32

Asja inaugura impianto biogas da 5,7 MW a Sabarà, Brasile

Energia rinnovabile. L’impianto, costruito sulla discarica locale, avrà un impatto ambientale e sociale altamente positivo sul territorio.

Un nuovo impianto di captazione e valorizzazione energetica del biogas prodotto dalla biodegradazione dei rifiuti, dalla potenza installata di 5,7 MW, è stato inaugurato nel comune di Sabarà, nello stato del Minas Gerais, Brasile. 
 
L’impianto, progettato e costruito da Asja in partnership con Macaúbas Meio Ambiente S.A., società appartenente a Vital Engenharia Ambiental, sorge sulla discarica cittadina e avrà un impatto ambientale e sociale altamente positivo per tutto il territorio.
 
La discarica, che occupa una superficie di più di 1 chilometro quadrato, raccoglie i rifiuti provenienti da Sabará, Belo Horizonte e da altre città della regione. 
 
Dalla sua entrata in esercizio nel 2005 ad oggi, il sito ha accumulato oltre 12 milioni di metri cubi di rifiuti solidi urbani che, fermentando, hanno prodotto e continuano a produrre biogas, una miscela gassosa composta per circa il 60% da metano. 
 
Quest’ultimo è un gas molto dannoso per l’ambiente: se disperso in atmosfera ha un effetto climalterante 25 volte maggiore rispetto a quello dell’anidride carbonica.
 
L’impianto di Asja utilizza il biogas prodotto dalla fermentazione anaerobica dei rifiuti come combustibile per alimentare quattro motori in grado di generare circa 46.000 MWh l’anno di energia elettrica, quantità sufficiente a soddisfare il fabbisogno annuale di 25.000 famiglie, evitando inoltre la dispersione di agenti inquinanti e cattivi odori. 
 
Si stima che ogni anno l’impianto eviterà l’immissione in atmosfera di circa 380.000 tonnellate di CO2, equivalente alla quantità emessa da 180.000 automobili in un anno. 
 
Sostenibilità ambientale.
In ragione del significativo contributo all’abbattimento dei gas a effetto serra, il progetto soddisfa pienamente i requisiti richiesti dal Protocollo di Kyoto e pertanto ha ricevuto la registrazione presso l’Executive Board delle Nazioni Unite come progetto CDM - Clean Development Mechanism (n. 9063).
 
"Siamo molto soddisfatti di questa partnership. Questo impianto testimonia il costante impegno di Vital Engenharia Ambiental nella ricerca delle migliori soluzioni per la salvaguardia dell’ambiente, garantendo al contempo qualità del servizio e rispetto per la comunità" spiega il presidente di Vital Engenharia Ambiental, Antônio Carlos Salmeron.
 
“Aver portato a termine questo importante progetto in un mercato che sarà centrale nei piani di sviluppo dei prossimi anni è un grande risultato per Asja”, è il commento del presidente del Gruppo Asja Agostino Re Rebaudengo, mentre l’amministratore Alessandro Casale sottolinea: “Questo impianto, oltre a captare il biogas prodotto dai rifiuti mettendo così in sicurezza la discarica e migliorando la qualità dell’aria, trasforma il metano in una preziosa risorsa, con ampie ricadute sul territorio, sia a livello economico, sia sociale.”
Andrea Pietrarota
Direttore Responsabile

condividi su

Articoli correlati