16/12/2017 - 17:19

Apro Formazione ed ERICA insieme per l'educazione ai cambiamenti climatici

Ambiente e formazione. Nell'ambito del programma europeo Erasmus+, Apro Formazione ed ERICA protagoniste di un progetto europeo di educazione ai cambiamenti climatici.

Al via nei giorni scorsi “Click for Schools”, iniziativa pluriennale di formazione per le scuole attraverso le tecnologie digitali. Coinvolti quattro Stati del bacino euro-mediterraneo: Italia, Francia, Croazia e Grecia.

 cambiamenti climatici

Al via nei giorni scorsi “Click for Schools”, iniziativa pluriennale di formazione per le scuole attraverso le tecnologie digitali. Coinvolti quattro Stati del bacino euro-mediterraneo: Italia, Francia, Croazia e Grecia.

Due realtà albesi, Apro Formazione e Cooperativa ERICA, rappresentano l’Italia nell’ambito del progetto europeo Erasmus+ “Click for Schools”, incentrato sull’educazione ai cambiamenti climatici, la cui riunione di avvio si è tenuta questa settimana in Francia, a L’Isle-sur-la-Sorgue (Vaucluse).

Quattro gli Stati coinvolti, tutti del bacino euro-mediterraneo: oltre all’Italia, proprio la Francia (rappresentata dall’Union Apare-CME, capofila del progetto), la Croazia (con l’associazione Udruga Brač) e la Grecia (tramite il Mediterranean Centre of Environment di Atene).

Per ciascun Paese, inoltre, sono state attivate partnership con scuole e centri di formazione locali.

“Click for Schools”, infatti, mira alla creazione di kit pedagogici sul tema del cambiamento climatico sfruttando le tecnologie digitali e coinvolgendo direttamente docenti e studenti nel processo di analisi, creazione e test di strumenti innovativi.

Obiettivo principale del progetto, infatti, è fornire agli insegnanti delle scuole secondarie, di primo e di secondo grado, un ampio bagaglio di risorse online per meglio comprendere i cambiamenti climatici, approfondendo problematiche e fenomeni ad essi correlati.

In parallelo, si punta al coinvolgimento diretto degli alunni, dando loro sia una prospettiva internazionale che strumenti di azione a livello locale, per capire le interazioni esistenti tra il loro agire all’interno della scuola, il territorio in cui vivono e gli scenari a livello continentale.

Tra i risultati attesi -al termine del triennio 2018-2020- vi è la creazione di un centro di risorse online, multilingue e interattivo, che fornisca ai docenti strumenti pratici per svolgere attività in aula legate alla comprensione del fenomeno, attingendo anche alle diverse esperienze già realizzate in tutta Europa. 

Sarà anche creata un’App ad hoc, in grado di valorizzare la capacità degli studenti di agire sul loro ambiente quotidiano, anche a seconda dei diversi contesti geografici, utilizzando mappe interattive, video, foto, test e giochi online.

Il progetto europeo, finanziato dal programma Erasmus+, prevede la realizzazione di due workshop transnazionali, uno in Italia (ad Alba) e uno in Grecia, con la partecipazione di insegnanti, educatori e almeno 200 studenti dai quattro Paesi coinvolti.

Questi momenti serviranno anche da “banco di prova” per gli strumenti digitali, che al termine del triennio verranno messi a disposizione di tutte le scuole d’Italia e del bacino euro-mediterraneo.

All’interno di questo percorso pluriennale, Apro Formazione e Cooperativa ERICA -entrambe con sede ad Alba (Cuneo)- sono state scelte a far parte del gruppo di lavoro internazionale sulla base della loro qualificata esperienza in ambito di progettazione europea, formazione e competenze specifiche negli ambiti pedagogico, comunicativo e ambientale. 

Il progetto “Click for Schools” è stato finanziato con il sostegno della Commissione Europea (contratto nr. 2017-1-FR01-KA201-037289 con l’Agence Nationale Française), il cui supporto non costituisce automaticamente l’approvazione delle comunicazioni e dei contenuti divulgati: essi rappresentano infatti esclusivamente il punto di vista degli autori.

Per maggiori informazioni visitare i siti www.international.aproformazione.it e www.cooperica.it.

Andrea Pietrarota
Direttore Responsabile

condividi su

Articoli correlati
  • Leggi
    24/11/2015 - 13:00
    Ambiente
    #2gradiesto, al via la campagna in difesa del clima

    Al via #2GRADIESTO, campagna di Green Cross contro il riscaldamento globale, che dal 27 al 30 novembre chiede a tutti, cittadini, studenti, comunità, di inviare un appello ai grandi della Terra che si riuniranno a Parigi per la Conferenza Onu sul clima (COP21), al via il 30 novembre.

  • Leggi
    26/10/2014 - 15:06
    Fossili
    #EU2030: 40-27-27 sono i numeri del nuovo pacchetto Clima-Energia 2030

    Entro il 2030 dovranno essere ridotte le emissioni di gas serra del 40%, aumentato del 27% il consumo di fonti energetiche rinnovabili e dovrà essere raggiunto un target indicativo, pari al 27%, nel settore dell'efficienza energetica.

  • Leggi
    13/11/2015 - 13:03
    Ambiente
    #WeAreTheClimateGeneration: al via la campagna per fermare il riscaldamento globale

    Si è inaugurata ieri alla Camera dei Deputati la prima tappa della campagna #WeAreTheClimateGeneration, un progetto fotografico di 40 immagini di famiglie provenienti da sette Paesi che mira a sensibilizzare i Grandi della Terra alla COP21, la conferenza sul clima di Parigi in programma dal 30...

  • Leggi
    01/01/2013 - 01:00
    Ambiente
    Adeguare le città per i cambiamenti climatici

    "Le città oggi implicano i movimenti di milioni di persone che quotidianamente si recano sui luoghi di lavoro e di studio. Dal 1984 ad oggi si sono moltiplicate le auto in circolazione e le città sono rimaste sostanzialmente ancorate allo stesso modello di sviluppo, che si traduce essenzialmente in...