01/01/2013 - 01:00

Analisi Ecodom sulla gestione dei rifiuti elettrici ed elettronici

Ecodom, in tutto il 2011, ha gestito in tutta Italia circa 86.400 tonnellate tra frigoriferi, lavatrici e lavastoviglie (i RAEE, Rifiuti Elettrici ed Elettronici), da cui ha ricavato: 56.889.000 kg di ferro, 2.534.000 kg di alluminio, 1.548.000 kg di rame, 6.831.000 kg di plastica.
Grazie al processo di trattamento e riciclo realizzato dagli impianti selezionati da Ecodom, 1.671.000 tonnellate di anidride carbonica (CO2) non sono state immesse nell'atmosfera (un effetto equivalente a quello che darebbe in un anno un bosco grande come l'intera provincia di Milano), e si è inoltre evitata la dispersione di una significativa quantità di gas che danneggiano lo strato di ozono. Sempre secondo i dati analizzati da Ecodom, utilizzare le materie prime (ferro, alluminio, rame e plastica) ottenute dal riciclo di 86.400 tonnellate di RAEE (42.000 del Raggruppamento R1 - frigoriferi e condizionatori - e circa 44.400 del Raggruppamento R2 - altri grandi bianchi) ha comportato inoltre un risparmio energetico di circa 614.685.000 kWh rispetto a quanto sarebbe stato necessario per ottenere le stesse quantità di materie prime "vergini".
Questa la graduatoria delle Regioni per RAEE gestiti:
Lombardia: con 13.395 tonnellate di RAEE gestiti (6.672 tonnellate di R1 e 6.723 tonnellate di R2), da cui sono stati ricavati 8.808.650 kg di ferro, 394.450 kg di alluminio, 240.980 kg di rame, 1.075.350 kg di plastica, pari a 95.295.000 kWh di energia elettrica risparmiata e 265.600 tonnellate di CO2 non immesse nell'atmosfera. Sicilia: con 9.988 tonnellate di RAEE gestiti (4.613 tonnellate di R1 e 5.375 tonnellate di R2), da cui sono stati ricavati 6.592.800 kg di ferro, 290.150 kg di alluminio, 177.510 kg di rame, 763.850 kg di plastica, pari a 71.041.000 kWh di energia elettrica risparmiata e 184.100 tonnellate di CO2 non immesse nell'atmosfera. Emilia Romagna: con 9.159 tonnellate di RAEE gestiti (3.307 tonnellate di R1 e 5.852 tonnellate di R2), da cui sono stati ricavati 6.118.600 kg di ferro, 255.900 kg di alluminio, 157.240 kg di rame, 603.550 kg di plastica, pari a 65.214.000 kWh di energia elettrica risparmiata e 134.100 tonnellate di CO2 non immesse nell'atmosfera. Veneto: con 8.941 tonnellate di RAEE gestiti (4.223 tonnellate di R1 e 4.718 tonnellate di R2), da cui sono stati ricavati 5.898.100 kg di ferro, 260.900 kg di alluminio, 159.570 kg di rame, 694.200 kg di plastica, pari a 63.633.000 kWh di energia elettrica risparmiata e 169.300 tonnellate di CO2 non immesse nell'atmosfera.

Piemonte: con 8.222 tonnellate di RAEE gestiti (3.872 tonnellate di R1 e 4.350 tonnellate di R2), da cui sono stati ricavati 5.422.000 kg di ferro, 239.250 kg di alluminio, 146.550 kg di rame, 636.500 kg di plastica, pari a 58.482.000 kWh di energia elettrica risparmiata e 154.300 tonnellate di CO2 non immesse nell'atmosfera. Toscana: con 7.754 tonnellate di RAEE gestiti (3.302 tonnellate di R1 e 4.452 tonnellate di R2), da cui sono stati ricavati 5.142.900 kg di ferro, 222.700 kg di alluminio, 136.210 kg di rame, 563.750 kg di plastica, pari a 55.213.000 kWh di energia elettrica risparmiata e 132.500 tonnellate di CO2 non immesse nell'atmosfera. Campania: con 4.611 tonnellate di RAEE gestiti (3.519 tonnellate di R1 e 1.092 tonnellate di R2), da cui sono stati ricavati 2.940.100 kg di ferro, 149.500 kg di alluminio, 90.300 kg di rame, 498.900 kg di plastica, pari a 32.767.000 kWh di energia elettrica risparmiata e 137.100 tonnellate di CO2 non immesse nell'atmosfera. Liguria: con 3.598 tonnellate di RAEE gestiti (1.663 tonnellate di R1 e 1.935 tonnellate di R2), da cui sono stati ricavati 2.375.100 kg di ferro, 104.700 kg di alluminio, 63.910 kg di rame, 275.500 kg di plastica, pari a 25.598.000 kWh di energia elettrica risparmiata e 65.800 tonnellate di CO2 non immesse nell'atmosfera. Sardegna: con 3.295 tonnellate di RAEE gestiti (1.075 tonnellate di R1 e 2.220 tonnellate di R2), da cui sono stati ricavati 2.208.900 kg di ferro, 90.850 kg di alluminio, 55.910 kg di rame, 205.400 kg di plastica, pari a 23.459.000 kWh di energia elettrica risparmiata e 43.900 tonnellate di CO2 non immesse nell'atmosfera.

Lazio: con 3.065 tonnellate di RAEE gestiti (1.597 tonnellate di R1 e 1.468 tonnellate di R2), da cui sono stati ricavati 2.011.000 kg di ferro, 91.150 kg di alluminio, 55.610 kg di rame, 253.600 kg di plastica, pari a 21.808.000 kWh di energia elettrica risparmiata e 63.400 tonnellate di CO2 non immesse nell'atmosfera. Puglia: con 2.907 tonnellate di RAEE gestiti (2.012 tonnellate di R1 e 895 tonnellate di R2), da cui sono stati ricavati 1.869.350 kg di ferro, 91.600 kg di alluminio, 55.630 kg di rame, 292.550 kg di plastica, pari a 20.657.000 kWh di energia elettrica risparmiata e 78.600 tonnellate di CO2 non immesse nell'atmosfera. Calabria: con 2.868 tonnellate di RAEE gestiti (1.804 tonnellate di R1 e 1.064 tonnellate di R2), da cui sono stati ricavati 1.854.600 kg di ferro, 88.600 kg di alluminio, 53.730 kg di rame, 269.500 kg di plastica, pari a 20.364.000 kWh di energia elettrica risparmiata e 70.900 tonnellate di CO2 non immesse nell'atmosfera. Trentino Alto-Adige: con 1.946 tonnellate di RAEE gestiti (529 tonnellate di R1 e 1.417 tonnellate di R2), da cui sono stati ricavati 1.311.450 kg di ferro, 52.550 kg di alluminio, 32.290 kg di rame, 110.100 kg di plastica, pari a 13.845.000 kWh di energia elettrica risparmiata e 22.100 tonnellate di CO2 non immesse nell'atmosfera. Marche: con 1.911 tonnellate di RAEE gestiti (893 tonnellate di R1 e 1.018 tonnellate di R2), da cui sono stati ricavati 1.265.050 kg di ferro, 56.000 kg di alluminio, 34.190 kg di rame, 147.450 kg di plastica, pari a 13.644.000 kWh di energia elettrica risparmiata e 34.800 tonnellate di CO2 non immesse nell'atmosfera.

Umbria: con 1.851 tonnellate di RAEE gestiti (1.071 tonnellate di R1 e 780 tonnellate di R2), da cui sono stati ricavati 1.206.050 kg di ferro, 56.300 kg di alluminio, 34.220 kg di rame, 164.200 kg di plastica, pari a 13.164.000 kWh di energia elettrica risparmiata e 42.100 tonnellate di CO2 non immesse nell'atmosfera. Abruzzo: con 1.348 tonnellate di RAEE gestiti (937 tonnellate di R1 e 411 tonnellate di R2), da cui sono stati ricavati 870.200 kg di ferro, 42.800 kg di alluminio, 25.950 kg di rame, 136.950 kg di plastica, pari a 9.625.000 kWh di energia elettrica risparmiata e 36.600 tonnellate di CO2 non immesse nell'atmosfera. Friuli Venezia-Giulia: con 966 tonnellate di RAEE gestiti (533 tonnellate di R1 e 433 tonnellate di R2), da cui sono stati ricavati 631.200 kg di ferro, 28.850 kg di alluminio, 17.670 kg di rame, 83.000 kg di plastica, pari a 6.868.000 kWh di energia elettrica risparmiata e 21.100 tonnellate di CO2 non immesse nell'atmosfera. Basilicata: con 259 tonnellate di RAEE gestiti (219 tonnellate di R1 e 40 tonnellate di R2), da cui sono stati ricavati 163.000 kg di ferro, 8.500 kg di alluminio, 5.200 kg di rame, 30.350 kg di plastica, pari a 1.834.000 kWh di energia elettrica risparmiata e 8.100 tonnellate di CO2 non immesse nell'atmosfera. Valle d'Aosta: con 200 tonnellate di RAEE gestiti (84 tonnellate di R1 e 116 tonnellate di R2), da cui sono stati ricavati 133.400 kg di ferro, 5.850 kg di alluminio, 3.520 kg di rame, 14.550 kg di plastica, pari a 1.430.000 kWh di energia elettrica risparmiata e 3.300 tonnellate di CO2 non immesse nell'atmosfera. Molise: con 105 tonnellate di RAEE gestiti (87 tonnellate di R1 e 18 tonnellate di R2), da cui sono stati ricavati 66.300 kg di ferro, 3.300 kg di alluminio, 2.080 kg di rame, 11.900 kg di plastica, pari a 744.000 kWh di energia elettrica risparmiata e 3.200 tonnellate di CO2 non immesse nell'atmosfera.
Tommaso Tautonico
autore

condividi su