Visualizzazioni: 18
21/04/2017 - 11:45

Ambiente: procedure più snelle e tempi più brevi nella nuova riforma della VIA

Il Ministro dell'Ambiente Galletti illustra le novità presenti nel decreto legislativo che riformerà la Valutazione di impatto ambientale (Via), che sarà approvata per fine maggio dalle due camere. Le novità riguardano i tempi, i ruoli dello Stato e delle Regioni e la semplificazione delle procedure.
ambiente
Ieri il ministro dell'Ambiente, Gian Luca Galletti alla Commissione Ambiente della Camera ha illustrato le principali novità del decreto legislativo che riformerà la Valutazione di impatto ambientale (Via), recependo una direttiva europea. La nuova Via dovrebbe essere approvata definitivamente dal Consiglio dei Ministri a metà maggio, dopo i pareri di Conferenza Stato-Regioni e Commissioni Ambiente delle due camere.

Il ministro Galletti commenta così la necessità di una riforma: "Per avere un’idea delle dimensioni del fenomeno e dell’assoluta necessità di strutturare un quadro normativo e regolamentare modulato su criteri di speditezza ed efficienza dell’azione amministrativa, debbo segnalare che il valore complessivo degli investimenti in opere oggetto di procedimenti di valutazione ambientale di competenza statale attualmentependenti ammonta a circa 21 miliardi di euro."

Le novità riguardano l'abbrevizione dei tempi della Via, che oggi sono in media di 1 anno per la verifica di assoggettabilità alla valutazione e 3 anni per la procedura vera e propria. Tempi più brevi e certi senza più lungaggini dovuti soprattutto alla frammentazione delle competenze e delle norme. La riforma della VIA si prefigge di riunire un un unico atto ambientale tutte le autorizzazioni in materia ambientale attualmente sparse in vari provvedimenti. Snellire e abbreviare le procedure, definire con più chiarezza le competenze di Stato e Regioni e passare ad una completa digitalizzazione degli atti. Il ministro Galletti ha spiegato che si sta valutando anche di introdurre forme di partecipazione delle popolazioni locali alle verifiche.



Marilisa Romagno
autore

condividi su

Articoli correlati
  • Leggi
    01/01/2013 - 01:00

    La valutazione dell'impatto...

    L'autorizzazione di progetti pubblici e privati che possono avere un impatto rilevante sull'ambiente deve essere concessa solo a seguito della valutazione delle loro probabili rilevanti ripercussioni sull'ambiente. Tale valutazione va fatta in base alle opportune informazioni fornite dal...

  • Leggi
    01/01/2013 - 01:00
    Mobilità

    "BentoBox": consegne...

    Prende il nome dal tipico vassoio a scomparti dei pasti preconfezionati in Giappone e si ispira alla stessa filosofia "take away", in questo caso applicata alla logistica. E' la "BentoBox", un contenitore modulare self service che permette di ritirare la propria merce quando si vuole, senza dover...