04/09/2017 - 12:05

Ambiente: 100 ghiaccioli fatti da acque inquinate in mostra a Taiwan

Un gruppo di studenti di Taiwan con il progetto "Polluted Water Popsicles" ha ideato dei ghiaccioli non commestibili fatti dalle acuqe inquinate di fiumi, laghi e canali. Questo per sensibilizzare l'opinione pubblica sulle condizioni delle acque del Paese.
acque inquinate
Sono stati tre studenti taiwanesi di design alla National Taiwan University of the Arts a ideare una linea di 100 tipi diversi di ghiaccioli non commestibili al sapore di acqua inquinata di fiumi, laghi e canali. Il progetto dal titolo "Polluted Water Popsicles" prevede l'esposizione dei 100 ghiaccioli ai vari "gusti" ad una mostra che si terrà dall'1 al 24 settembre a Taipei, ricreati con resine e confezionati in bustine di plastica dove è riportata l'origine dell'acqua.

I ghiaccioli riproducono esattamente la forma dei classici ghiaccioli con stecco di legno, la differenza è che non hanno sapore, non sono commestibili poichè fatti con acque raccolte da siti inquinati che assumono colorazioni diverse a seconda del grado di inquinamento.  Ci sono ghiaccioli più o meno colorati, in alcuni si trovano vari pezzi di plastica, mozziconi di sigarette, oli e altri rifiuti.
L'obiettivo? Sensibilizzare l'opinione pubblica sulle cattive condizioni delle acque del Paese in un modo del tutto originale.

Marilisa Romagno
autore

condividi su

Articoli correlati