03/05/2013 - 17:00

Ambiente: 100.000 alberi per la Giornata della Terra

"100.000 alberi per la terra". Questo è l'appello-obiettivo della campagna lanciata da Treedom, in collaborazione con La Repubblica delle Idee, per celebrare la Giornata Mondiale dell'Ambiente. Dal 2010, Treedom promuove progetti di riforestazione e quest'anno ha lanciato una grande sfida: piantare, con il contributo di aziende e persone, 100 mila nuovi alberi entro la conclusione della campagna, che si celebrerà a Firenze dal 5 al 9 giugno 2013 durante il più grande evento italiano per l'ambiente.
Treedom ha scelto la Giornata Mondiale dell'Ambiente per lanciare a privati e aziende un forte segnale affinché facciano la loro parte per l'ambiente, soprattutto oggi che la sensibilità ambientale è finalmente un trend dal quale non si torna più indietro. Treedom offre alle aziende sponsor dell'iniziativa l'opportunità di comunicare il loro impegno per l'ambiente e avvicinarsi alle persone attente alle tematiche ambientali che, per le loro scelte d'acquisto, considerano sempre di più il valore etico-ambientale del produttore. Una piccola rivoluzione, quella della green economy, che sta portando nei modelli di business aziendali scelte di responsabilità sociale d'impresa e politiche di sviluppo sostenibile sempre più orientate all'ambiente. La campagna si concluderà durante una grande manifestazione organizzata da Treedom a Firenze. Il cuore delle tante iniziative sarà un grande stand green allestito nel centro della città. Qui si svolgeranno attività di sensibilizzazione, informazione e divulgazione su questioni ambientali sia attraverso la distribuzione di materiale informativo che tramite schermi che trasmetteranno messaggi educativi su temi ambientali. Chi visiterà lo stand riceverà in regalo alberi offerti dalle aziende sponsor della campagna, sarà invitato a calcolare le emissioni di CO2 delle sue attività e riceverà informazioni sul come abbatterle.

Si terranno inoltre, nei giorni della manifestazione, una conferenza e degli incontri quotidiani sul tema della green economy, dello sviluppo sostenibile e dell'innovazione. Per dare voce agli alberi, veri protagonisti di questa campagna, Treedom realizzerà un'installazione artistica in collaborazione con gli studenti della Facoltà di Architettura dell'Università di Firenze. L'idea è quella di installare su 1000 alberi situati in luoghi verdi e di passaggio della città dei cartelli per sensibilizzare, attraverso l'uso di testi e immagini, l'opinione pubblica sulla questione dei cambiamenti climatici e della deforestazione illegale. Alle iniziative parteciperà anche il Sindaco di Firenze Matteo Renzi, che il 6 giugno presenzierà con il direttore de La Repubblica alla simbolica piantumazione di 314 alberi in una scuola fiorentina. Queste piante sono state donate da La Repubblica delle Idee alla città di Firenze come gesto di sensibilizzazione alle tematiche ambientali.

Treedom è stata fondata nel 2010 da giovani studenti e professionisti appassionati di social media e green economy. Treedom aiuta persone, aziende e organizzatori di eventi a compensare le loro emissioni di CO2 promuovendo progetti di riforestazione nel sud del mondo. La metodologia ideata da Treedom offre la massima trasparenza. Treedom è infatti l'unica società al mondo che genera crediti di carbonio volontari registrando ogni singolo albero piantato fotografandolo e riportandolo georeferenziato sul web. È come adottare un albero. Questa iniziativa per la Giornata Mondiale dell'Ambiente vuole dimostrare come, in un periodo di crisi economica, grazie all'entusiasmo e l'intraprendenza di giovani tra i 25 e i 31 anni con l'obiettivo di aiutare l'ambiente, si possa dar vita a un progetto di successo fondato sull'innovazione. Con Treedom l'innovazione va di pari passo con la sostenibilità grazie alla scelta di operare in paesi emergenti e in via di sviluppo per unire la mission ambientale a quella sociale. I progetti di riforestazione vengono eseguiti in prima persona da contadini e piccole cooperative locali, fornendo così alla popolazione locale un concreto contributo economico per la piantumazione di nuovi alberi e un accesso diretto a tutti i prodotti derivanti. Gli alberi da frutto aiutano a sostenere la sicurezza alimentare delle comunità e favorire lo sviluppo delle microimprese locali. Adottando un albero, un privato o un'azienda possono sia abbattere le loro emissioni di CO2 che contribuire allo sviluppo economico e sociale partecipando a progetti di riforestazione in Camerun, Senegal, Malawi, Argentina e Haiti. Grazie al contributo di tutta la community di Treedom, in due anni sono stati piantati più di 150.000 alberi, riforestando un'area pari a un milione di metri quadri. Nei prossimi mesi, Treedom aprirà una succursale a San Francisco e attiverà progetti agroforestali in Kenya e Indonesia.
Tommaso Tautonico
autore

condividi su