20/09/2019 - 11:34

Amazon vuole raggiungere i risultati dell'Accordo di Parigi con 10 anni di anticipo

Amazon e Global Optimism hanno presentato The Climate Pledge, un impegno concreto a raggiungere i risultati dell’Accordo di Parigi con 10 anni di anticipo. Amazon oggi diventa la prima azienda firmataria di questo impegno.

amazon accordo di parigi

The Climate Pledge impegna i firmatari a ridurre le emissioni nette di carbonio delle loro attività entro il 2040, un decennio in anticipo rispetto all'obiettivo del 2050 previsto dall'Accordo di Parigi. Le aziende che firmeranno The Climate Pledge si impegnano a:
• Misurare e comunicare le proprie emissioni di gas serra su base regolare;
• Implementare strategie di eliminazione delle emissioni di carbonio in linea con l’Accordo di Parigi attraverso cambiamenti reali e innovazioni nel business che includono miglioramenti dell'efficienza, energie rinnovabili, riduzione dell’utilizzo di materie e altre strategie di eliminazione delle emissioni di carbonio;
• Neutralizzare eventuali emissioni rimanenti con compensazioni aggiuntive, quantificabili, reali, permanenti e socialmente vantaggiose per ottenere emissioni annue nette pari a zero entro il 2040.

“Abbiamo smesso di stare nel gregge su questo tema: abbiamo deciso di utilizzare le nostre dimensioni e scala per fare la differenza,” ha dichiarato Jeff Bezos, CEO e fondatore di Amazon. “Se una azienda con infrastruttura fisica come quella di Amazon - che consegna più di 10 miliardi di prodotti all’anno - può raggiungere gli obiettivi dell’Accordo di Parigi 10 anni in anticipo, allora qualsiasi azienda può farlo. Parlando con altri CEO di aziende globali sto riscontrando un forte interesse nell’unirsi a questo impegno. Le grandi aziende che firmeranno The Climate Pledge manderanno il segnale importante al mercato intero che è arrivato il momento per tutti di investire nei prodotti e servizi che i firmatari necessiteranno per tener fede ai loro impegni”.

“Le decisioni coraggiose di grandi aziende faranno una gran differenza nello sviluppo di nuove tecnologie e industrie per spingere una economia a basse emissioni,” ha dichiarato Christina Figueres, già direttrice alle Nazioni Unite per i cambiamenti climatici e socio fondatore di Global Optimism. “Con questa decisione Amazon aiuta anche molte altre aziende ad accelerare la propria via per la decarbonizzazione. Se Amazon può impegnarsi a raggiungere obiettivi così ambiziosi e implementare cambiamenti significativi a livello globale, noi crediamo che molte altre aziende possano essere in grado di fare lo stesso e accetteranno la sfida. Non vediamo l’ora di avere altri partecipanti”.

Unendosi a The Climate Pledge e impegnandosi a eliminare le emissioni di carbonio del proprio business in un arco temporale più breve, i firmatari giocheranno un ruolo fondamentale nello stimolare investimenti per lo sviluppo di quei prodotti e servizi a basse emissioni che saranno necessari ad aiutare le aziende stesse a rispettare i propri impegni. Il recente investimento di Amazon in Rivian ne è un esempio. Rivian è un produttore di veicoli elettrici a zero-emissioni con sede a Plymouth, Michigan e uno stabilimento di produzione a Normal, Illinois.L’investimento di 440 milioni di dollari accelererà la produzione di veicoli elettrici fondamentali per ridurre le emissioni nel segmento dei trasporti.

Per dare un impulso ulteriore al raggiungimento di questo obiettivo, Amazon ha annunciato oggi l'ordine di 100.000 veicoli elettrici per la consegna da Rivian, il più grande ordine di veicoli elettrici per la consegna di sempre, con i furgoni che inizieranno a consegnare i pacchi ai clienti dal 2021. Amazon prevede di avere 10.000 dei nuovi veicoli elettrici sulla strada già nel 2022 e tutti i 100.000 veicoli sulla strada entro il 2030, risparmiando 4 milioni di tonnellate di carbonio all'anno entro il 2030.

80% Energia Rinnovabile entro il 2024 e 100% entro il 2030
Due anni fa, Amazon ha assunto un impegno a lungo termine per alimentare la sua infrastruttura globale con energia rinnovabile al 100%. Amazon si impegna ora a raggiungere l’80% di energia rinnovabile entro il 2024 ed il 100% entro il 2030 nel suo percorso verso la carbon neutrality entro il 2040. Investimenti importanti nelle energie rinnovabili sono un passo fondamentale per abbattere la nostra impronta di carbonio a livello globale. Fino ad oggi, Amazon ha lanciato 15 progetti di energia rinnovabile eolica e solare di larga scala che genereranno oltre 1.300 MW di capacità rinnovabile e forniranno oltre 3,8 milioni di MWh di energia pulita ogni anno - abbastanza per alimentare 368.000 case negli Stati Uniti. Amazon ha inoltre installato oltre 50 tetti fotovoltaici su suoi centri di distribuzione e centri di smistamento in tutto il mondo che generano 98 MW di capacità rinnovabile e forniscono 130.000 MWh di energia pulita ogni anno.

100 milioni di dollari investiti nella riforestazione
Amazon lancia inoltre il Right Now Climate Fund, con un impegno di 100 milioni di dollari per ripristinare e proteggere foreste, zone umide e torbiere di tutto il mondo in partnership con The Nature Conservancy. Il Right Now Climate Fund contribuirà a rimuovere decine di milioni di tonnellate di carbonio dall'atmosfera per tutta la durata del progetto e creerà opportunità economiche per migliaia di persone.

“La scienza è chiara: foreste, praterie e zone umide sane sono alcuni degli strumenti più efficaci che abbiamo per affrontare i cambiamenti climatici, ma dobbiamo agire ora per adottare soluzioni climatiche naturali su larga scala", ha affermato Sally Jewell, CEO ad interim The Nature Conservancy. “Amazon è riconosciuta come un’azienda innovatrice che guida il vero cambiamento. Un impegno di queste dimensioni è un'opportunità entusiasmante, con il potenziale per guidare un cambiamento di trasformazione. Apprezziamo The Climate Pledge di Amazon e la sua aggressiva ambizione di raggiungere emissioni nette di carbonio pari a zero entro il 2040 e siamo impazienti di vedere i risultati di grande impatto della nostra collaborazione”.
 
Rapporto di Sostenibilità
Amazon ha lanciato oggi un nuovo sito web dedicato alla sostenibilità per dare visibilità costante agli impegni, le iniziative e le performace in termini di sostenibilità. Il sito include informazioni sull'impronta di carbonio di Amazon e altre metriche di sostenibilità per condividere i progressi che l'azienda sta compiendo verso gli obiettivi di The Climate Pledge. I nuovi obiettivi, impegni, investimenti e programmi annunciati oggi si basano sull'impegno a lungo termine di Amazon per la sostenibilità anche attraverso i programmi innovativi esistenti, tra cui Shipment Zero: la visione di Amazon di rendere tutte le spedizioni carbon neutral, di cui il 50% entro il 2030; iniziative di imballaggio sostenibile come il Frustration-Free Packaging e Ship in Own Container, che dal 2015 hanno ridotto i rifiuti da imballaggio del 25%; programmi per le energie rinnovabili; investimenti nell'economia circolare con il Closed Loop Fund; e numerose altre iniziative che svolgono tutti i giorni i team di Amazon.

Tommaso Tautonico
autore

condividi su

Articoli correlati
  • Leggi
    16/05/2014 - 20:34
    WWF e Amazon.it per la tutela dell'Amazzonia

    Al via la pagina dedicata del WWF su Amazon.it con gli articoli di Cruciani C e Amazonlife. Il 18 maggio, in occasione della Giornata Nazionale Oasi del WWF, Amazon donerà 2 euro per ogni borsa WWF acquistata. Su iPressLIVE, NewsSocialPlatform per giornalisti, blogger e uffici stampa, a questo...

  • Leggi
    14/03/2016 - 18:06
    Fossili
    Amazon.it per l'Ora della Terra: 5 consigli per ridurre il consumo energetico

    In occasione dell'Ora della Terra 2016, indetta dal WWF per il 19 marzo, Amazon suggerisce 5 modi per contribuire a un futuro sostenibile, risparmiando sull'energia e sulla bolletta.

  • energie rinnovabili
    Leggi
    10/01/2017 - 16:47
    Rinnovabili
    Rinnovabili: Amazon e Samsung in ritardo sulle energie pulite

    Mentre Apple, Google, Facebook e Switch, azienda leader a livello mondiale nel settore dei data center, stanno compiendo grandi passi in avanti verso l’obiettivo di alimentarsi con energia al 100 per cento rinnovabile, compagnie come Netflix, Amazon Web Services e Samsung sono ancora in ritardo.

  • Leggi
    09/09/2014 - 19:27
    Allarme Onu: livello più alto di gas serra degli ultimi 30 anni

    Nel 2013 la concentrazione di anidride carbonica nell'atmosfera è cresciuta a un ritmo record: lo ha reso noto oggi l'Organizzazione Meteorologica Mondiale (WMO). Ma l'Italia è in controtendenza: oggi le nuove costruzioni utilizzano la metà dell'energia impiegata trent'anni fa e anche l'industria...