07/09/2017 - 11:21

Allarme globale per l'inquinamento da plastica nell'acqua potabile

Secondo un'indagine condotta su 159 campioni di acqua potabile provenienti da tutto il mondo, l'83% dei campioni è risultato essere contaminato da microplastiche.
inquinamento plastica
L'acqua potabile di tutto il mondo (o quasi) è contaminata da microplastiche. L'allarme arriva da un'indagine condotta dall'organizzazione no profit americana Orb Media che ha analizzato 159 campioni d'acqua provenienti da diverse parti del mondo. Secondo lo studio, le fibre di plastica contenute nell'acqua finiscono inevitabilmente per essere ingerite, creando non pochi danni al nostro organismo.

Stati Uniti e Libano risultano gli stati con la percentuale più alta di campioni inquinati da plastica (94%) seguiti da India (82%), Uganda (81%) ed Indonesia (76%); in Europa risulta contaminato il 72% dei campioni esaminati. Quello che preoccupa maggiormente è che è stato possibile rilevare solo le fibre con spessore maggiore ai 2,5 micron, quindi è plausibile che la contaminazione possa essere più estesa.   

L'utilizzo della plastica ha raggiunto un livello altissimo, ogni anno vengono prodotte centinaia di milioni di tonnellate, con effetti pesantissimi sull'ambiente. Basti pensare all'inquinamento da plastica dei mari di tutti il mondo, che colpisce soprattutto la fauna marina. Molti scienziati però restano perplessi sui risultati dell'indagine e chiedono, com'è giusto che sia, maggiori approfondimenti.
Tommaso Tautonico
autore

condividi su

Articoli correlati