24/12/2019 - 03:24

Alberi di Natale veri e finti, quali scegliere?

L'albero naturale di Natale nel 2019 ha trovato spazio nelle case di 3,5 milioni di famiglie per una spesa media di 42 euro, come conseguenza della tendenza dei consumatori ad acquistare degli abeti di varietà particolari ma anche più costose rispetto al tradizionale abete rosso.

Ma più della metà degli italiani, il 55%, ha scelto l'albero sintetico (indagine Coldiretti/Ixe).  

Alberi di Natale veri e finti, quali scegliere?
Alberi di Natale veri e finti, quali scegliere? La cosa più importante è quando dovrete disfarvene.

“L'albero vero tende a rimpicciolirsi non solo per questioni economiche ma anche - sottolinea la Coldiretti - per la facilità di trasporto e del minor numero di metri quadrati disponibili per abitazione. Il risultato è che negli ultimi quindici anni la dimensione l'albero di Natale si è accorciato in media di quasi mezzo metro ed oggi la maggioranza degli abeti acquistati dagli italiani hanno una altezza inferiore al metro e mezzo ma in molti casi non superano neanche il metro”.

Sia che si scelga naturale o artificiale, ci sono alcune scelte più ecologiche che si possono fare.
Se al momento avete un albero artificiale, continuate a usarlo fino a quando non ha davvero bisogno di essere sostituito; un albero artificiale deve essere usato 12 volte per rendere la sua impronta di carbonio equivalente a quella di un albero reale. 

Per gli alberi veri, cercate la certificazione FSC che dimostra che il l’albero è stato coltivato in modo sostenibile.
Al termine delle feste, quando le decorazioni scendono, ciò che accade dopo fa una grande differenza per l'impronta di carbonio dell’albero di Natale.
Se avete un albero artificiale, mettetelo via per il prossimo anno, poiché molteplici usi contribuiranno a compensare la sua impronta di carbonio di 40 kg di CO2.

Se state eliminando un vero albero, cercate di assicurarvi che venga riciclato per trucioli o legna da ardere. In questo modo avrà un impatto di CO2 di 3,5 kg, mentre quello che va in discarica ha un impatto di 16 kg.
Se avete un giardino, potreste provare a piantare l'albero per usarlo l'anno prossimo. E tanto meglio se acquistate un albero "in vaso vivente", carbon neutral.

Andrea Pietrarota
Direttore Responsabile

condividi su

Articoli correlati