27/08/2017 - 16:29

Al via nuovo corso di Tecnico superiore per il risparmio energetico nell'edilizia sostenibile

Iscrizioni aperte fino al 6 ottobre per una nuova opportunità di formazione fra aula e stage in azienda L’efficientamento energetico e la sostenibilità ambientale rilanciano lo sviluppo economico. L’ITS ‘Energia e Ambiente’ risponde con un nuovo corso di specializzazione

L’efficientamento energetico si conferma una leva fondamentale per la ripresa del comparto edilizio in ottica sostenibile e apre nuove opportunità di lavoro a giovani tecnici specializzati pronti a raccogliere la sfida. 
 
Un’occasione di formazione e inserimento lavorativo che la Fondazione ITS ‘Energia e Ambiente della Toscana’ è pronta a cogliere con il corso di Tecnico superiore per il risparmio energetico nell’edilizia sostenibile, in partenza con la sua seconda edizione nel mese di ottobre. 
 
Le iscrizioni sono aperte fino al 6 ottobre per giovani diplomati di età compresa fra 18 e 29 anni. 
Il corso è biennale e sarà gratuito, inserito nell’ambito del progetto Giovanisì della Regione Toscana per favorire l'autonomia dei giovani e l’integrazione fra scuola, formazione e lavoro.
 
“Il rapporto sull’efficienza energetica in Italia presentato nelle scorse settimane dall’Enea, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile - afferma Luciano Carapelli, presidente della Fondazione ITS ‘Energia e Ambiente della Toscana’ - ha messo in evidenza il ruolo crescente dell’efficientamento energetico nella ripresa economica del nostro Paese quale leva fondamentale per l’edilizia sostenibile, con la previsione di circa 120 mila nuovi posti di lavoro nei prossimi 5 anni. 
A confermare questa tendenza è la rivoluzione tecnologica e normativa in un settore in continua evoluzione. In questo contesto diventa fondamentale poter contare su figure tecniche specializzate e capaci di seguire tutte le fasi del processo: dalla progettazione alla costruzione fino all’installazione e alla manutenzione. 
Qui si inserisce la formazione proposta dalla Fondazione ITS ‘Energia e Ambiente della Toscana’, che partirà a ottobre con un nuovo corso caratterizzato dall’integrazione con il mondo del lavoro attraverso lezioni di aula alternate ad attività nei laboratori ed esperienze di stage in aziende, che contribuiscono a sviluppare il percorso formativo in risposta alle loro esigenze di crescita e di innovazione. Una collaborazione vincente che si è tradotta, nei sei anni di attività dell’ITS ‘Energia e Ambiente’, dal 2011 a oggi, in occupazione coerente con il percorso di studi fatto per la maggior parte dei diplomati”.
 
“L’efficienza energetica - aggiunge Riccardo Spagnoli, presidente di Ance Toscana organismo regionale dell’Associazione nazionale costruttori edili (Ance) - non si misura più in funzione del solo risparmio sui costi, ma anche sui benefici che potranno ricadere sull’ambiente. Le aziende toscane non possono rimanere indietro e, soprattutto, non possono disperdere un know-how che è sempre stato nella loro storia. 
L’evoluzione di sistemi tecnologici, di approcci e di normative, in un contesto nel quale ‘efficienza’ e ‘sostenibilità’ sono le nuove parole d’ordine, implica una necessaria attenzione nei confronti delle conoscenze e delle competenze degli operatori del settore. 
Per tutti questi motivi Ance Toscana ha sottoscritto il protocollo con la Fondazione ITS ‘Energia e Ambiente della Toscana’, convinti che occorrano nuove figure professionali adeguatamente formate per indirizzare la progettazione e la gestione del patrimonio edilizio in funzione di un miglioramento dell’efficienza energetica e del contenimento dei costi di manutenzione, trasferendo innovazione tecnologica nelle imprese del territorio”.
 
Il corso per Tecnico superiore per il risparmio energetico nell’edilizia sostenibile punta a formare una figura professionale specializzata nella gestione del patrimonio edilizio e impiantistico in grado di operare nell’analisi, nella progettazione e realizzazione delle costruzioni applicando metodologie e tecnologie proprie della bioedilizia e dell’edilizia sostenibile. 
 
Il superamento dell’esame consentirà di acquisire il Diploma di Tecnico Superiore rilasciato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, corrispondente al livello V europeo.  
 
Il titolo di studio conseguito abilita anche all’esercizio delle professioni regolamentate in ambito energetico, come certificatore energetico oppure installatore di impianti alimentati da fonti di energie rinnovabili. 
Il titolo è valido per l’assolvimento della pratica per l’iscrizione all’esame di stato per l’accesso agli albi professionali per Geometri e Periti Industriali
 
Informazioni. Il corso è rivolto a giovani di età compresa tra i 18 e 29 anni in possesso di diploma di scuola superiore e prevede 1.200 ore di lezione in aula, attività in laboratorio e visite didattiche, comprese 120 ore per Coordinatore della sicurezza. 
 
Per approfondire l’offerta formativa della Fondazione ITS ‘Energia e Ambiente’, è possibile consultare il sito www.its-energiaeambiente.it
Le domande di ammissione devono pervenire entro il 6 ottobre 2017. 
Per informazioni, è possibile anche contattare il numero 0577-900339 oppure l’indirizzo e-mail info@its-energiaeambiente.it 
 
La Fondazione ITS Istituto tecnico superiore “Energia e Ambiente” ha sede a Colle di Val d'Elsa, in provincia di Siena.  A guidare l’Istituto, fin dalla sua costituzione, è una Fondazione di partecipazione, costituita da Province ed enti locali toscani, ordini professionali, associazioni di categoria, agenzie formative, Dipartimenti e Poli tecnologici delle università toscane, i più rappresentativi istituti scolastici di ambito tecnico del territorio e numerose aziende toscane operanti nel settore energetico. 
 
Dallo scorso marzo, l’ITS ‘Energia e Ambiente’ della Toscana coordina la rete nazionale che riunisce le 12 Fondazioni ITS dell’area efficienza energetica presenti in 10 regioni italiane.
Andrea Pietrarota
Direttore Responsabile

condividi su

Articoli correlati
  • Leggi
    01/01/2013 - 01:00
    Fossili
    146mln di euro per efficienza energetica e rinnovabili

    Il Parlamento europeo ha approvato l'istituzione di un nuovo fondo per l'efficienza energetica e le energie rinnovabili: 146 milioni di euro per co-finanziare progetti in partenariato con regioni e comuni. Si tratta di resti del piano europeo di rilancio del 2009, che prevedeva di investire 4...

  • Repower, l’energia che ti serve
    Leggi
    06/11/2018 - 13:13
    Efficienza
    Repower, l’energia che ti serve

    Tra i primi operatori svizzeri nella generazione da fonti rinnovabili, il gruppo Repower

  • cemento ecologico
    Leggi
    03/12/2017 - 17:02
    Edilizia
    Edilizia sostenibile: il cemento è sempre più "green".

    Presentati, lo scorso 29 novembre 2017, i risultati del Rapporto di Sostenibilità 2016 di AITEC.   Migliorano le performance ambientali del settore del cemento, nel triennio 2014-2016. 

  • Energia. Come scegliere la fornitura gas
    Leggi
    13/11/2018 - 11:33
    Efficienza
    Energia. Come scegliere la fornitura gas

    La completa liberalizzazione del mercato dell'energia è vicina e per scegliere la tariffa migliore è importante imparare a leggere bene sia le voci della bolletta sia a confrontare le diverse offerte disponibili. Di seguito forniremo le indicazioni per capire quali sono i principali criteri per...