28/10/2014 - 19:32

Al Museo Explora 'Mangiando s'impara'

Bambini a scuola di alimentazione con Green Cross e Greenme.it Giovedì 30 ottobre 2014, con tre appuntamenti: ore 10, 11 e 12 Dodici buone regole per salvare la Terra quando siamo a tavola.
Mentre i grandi del mondo discutono su come salvare il Pianeta, ridurre i gas inquinanti e mitigare gli effetti dei cambiamenti climatici, i più piccoli preferiscono passare all’azione e cambiare le loro abitudini, a cominciare dalle scelte a tavola.

Giovedì 30 ottobre oltre 120 studenti delle scuole primarie e secondarie incontreranno la giornalista Simona Falasca a Explora, il Museo dei bambini di Roma, per scoprire come essere buoni con il Pianeta anche quando si fa merenda.

Mangiando s’impara” è il titolo dell’appuntamento organizzato da Green Cross in collaborazione con GreenMe.it: nel percorso didattico i bambini saranno guidati da 12 suggerimenti sulla buona alimentazione messi a punto dall’associazione insieme al web magazine di eco-cultura. Obiettivo: individuare nuove soluzioni per limitare le emissioni di CO2 e gli sprechi di cibo. Secondo il World Food Programme soltanto in Europa ogni anno finiscono nella spazzatura 650mila tonnellate di alimenti.

Qualche esempio virtuoso? Basta zucchine e mele tutto l’anno, meglio mangiare frutta e verdura di stagione. Suggerire a mamma e papà di comprare prodotti sfusi o con meno imballaggi. Dare un taglio ai consumi di carne e formaggi: un pasto a base di verdure permette di risparmiare più di 1,6 kg di anidride carbonica e una quantità di acqua pari a 18 docce rispetto a un menù con una bistecca di manzo.

«La scuola ricopre un ruolo fondamentale nella formazione delle abitudini alimentari - spiega la responsabile dei progetti educativi di Green Cross Patrizia Pallara -. D’altra parte, i bambini sono molto sensibili alle tematiche ambientali, più di noi adulti. Partecipano con grande entusiasmo e apprendono con facilità. Per questo è importante informarli che le nostre scelte a tavola possono avere un impatto negativo sull’ambiente. In questo modo gli stessi ragazzi diventano paladini della difesa del Pianeta e portatori di buone pratiche in famiglia».

L’incontro al museo si inserisce nel quadro delle iniziative di promozione del concorso nazionale “Immagini per la Terra” (www.immaginiperlaterra.it), progetto di educazione ambientale rivolto a tutte le scuole di ogni ordine e grado, che quest’anno ha per titolo “Per un pugno di semi” e, in linea con i contenuti dell’Expo Milano 2015, affronta proprio i temi dell’alimentazione e della biodiversità.
Andrea Pietrarota
Direttore Responsabile

condividi su