13/02/2017 - 16:52

Agricoltura sostenibile: LifeGate lancia un appello per dire #stopglifosato

LifeGate, conferma il suo impegno contro il Glifosato e lancia un appello che punta a bandire l’utilizzo di pesticidi contenenti il Glifosato da tutta l’Europa.
agricoltura sostenibile
LifeGate, punto di riferimento per lo sviluppo sostenibile delle aziende e delle persone  in Italia, conferma il suo impegno contro il Glifosato e lancia dalle pagine del suo sito www.lifegate.it un appello per aderire alla petizione ICE (Iniziativa Cittadini Europei) che punta a bandire l’utilizzo di pesticidi contenenti il Glifosato da tutta l’Europa e che in Italia è promossa, tra gli altri, da ICE (Iniziativa Cittadini Europei) . Il Glifosato è il componente principale di uno dei pesticidi più usato al mondo e recenti rilevazioni rivelano  una sua presenza sempre più consistente nelle nostre acque e nei nostri cibi. Negli ultimi anni, è al centro di un acceso dibattito tra istituzioni pubbliche e private, aziende e organismi competenti, su una sua presunta pericolosità per l’uomo: mentre l’OMS l’ha bollato come probabilmente cancerogeno, l’EFSA ha giudicato come improbabile una sua eventuale cancerogenicità.

LifeGate è stata tra le prime realtà in Italia a mobilitarsi rispetto al tema Glifosato: ha prodotto la prima videoinchiesta italiana, realizzata dal giornalista Massimo Colombo, si è fatta promotrice di un’informazione diffusa sull’argomento (gli articoli sul Glifosato sono tra i più letti del sito) e ha sempre dato voce a ogni iniziativa finalizzata alla sensibilizzazione relativamente alla sua presunta pericolosità, fino a questa ICE. “Questa, per l’Europa, è un’occasione senza precedenti per muoversi compatta e unita verso un’ agricoltura sostenibile e libera da rischi per la nostra salute”, afferma Enea Roveda, CEO di LifeGate. “Entro fine anno infatti dovranno essere presentate un milione di firme provenienti da 7 Paesi diversi dell’UE, quindi, diventa fondamentale il coinvolgimento di ogni cittadino europeo. LifeGate, da sempre, promuove uno stile di vita sostenibile e ritiene fondamentale coinvolgere ancora di più la propria community, già attenta a questi temi, perché è importante che ognuno dia il proprio contributo”.

Anche Simona Savini, Ice glyphosate campaigner di WeMove Italia, tra le principali promotrici dell’ICE nel nostro Paese, fa eco a Enea Roveda, accogliendo con entusiasmo il contributo di LifeGate: “Questo è l'anno in cui potremmo davvero bandire il glifosato dall'Europa e gettare le basi per un'agricoltura libera dai pesticidi. Per farlo, come WeMove, stiamo lavorando con piccole e grandi associazioni di tutta Europa e siamo felici che LifeGate si unisca a questa battaglia: in Italia c'è molto da fare per spingere le istituzioni a fare scelte che tutelino concretamente l'ambiente e la salute. In questo senso, l'Iniziativa dei cittadini europei può dare un contributo a tutte quelle associazioni che, anche in Italia sono impegnate da anni contro il Glifosato”.

Marilisa Romagno
autore

condividi su

Articoli correlati
  • Leggi
    19/02/2016 - 19:34
    Ambiente
    Ambiente: Lifegate salva 400.000 mq di foresta amazzonnica grazie a facebook

    La community Facebook di LifeGate raggiunge il traguardo di 400.000 like e, come segno di ringraziamento al suo appassionato pubblico, il media network e advisor per lo sviluppo sostenibile si prenderà carico di 400mila metri quadrati di Amazzonia brasiliana, grazie ai progetti One like one forest...

  • Leggi
    01/01/2013 - 01:00
    Mobilità
    A Lifegate il primo Yamaha elettrico

    Con la consegna a Marco Roveda, il due ruote elettrico "entra in casa" del primo network italiano per lo sviluppo sostenibile. Quale realtà meglio di LifeGate, primo advisor e network per lo sviluppo sostenibile in Italia, poteva essere il miglior destinatario del primo esemplare italiano del nuovo...