27/05/2019 - 17:42

Addio sprechi! Nasce beeopak, la pellicola per alimenti amica dell’ambiente

Nasce beeopak, la nuova pellicola per conservare i cibi prodotta completamente a mano nel capoluogo piemontese da due imprenditrici torinesi. Il prodotto, a impatto ambientale zero e riciclabile, è creato con componenti al cento per cento naturali e consente di evitare gli sprechi proteggendo l’ambiente.

beeopak

In un mondo caratterizzato dall’emergenza ambientale, anche un prodotto di uso domestico può fare la differenza. Dall’idea di due imprenditrici piemontesi, Monica Fissore e Clarienvan de Coeveringnasce beeopak, un imballaggio tutto nuovo per conservare i cibi, riciclabile e fatto con prodotti al cento per cento naturali. Una soluzione anti spreco capace di sostituire, con un solo involucro, un metro quadrato di pellicola di plastica. Un modo semplice per risparmiare, non inquinando, nella quotidianità di tutti i giorni.
Scelta economica che favorisce la produzione locale e l’agricoltura sostenibile, beeopak è creato con ingredienti a km 0 del territorio piemontese che godono di certificazione biologica. Il cotone certificato GOTS, materiale alla base del prodotto, è trattato con tinture a basso impatto ambientale e la cera d’api, che contribuisce a mantenere i cibi freschi più a lungo, grazie alle sue proprietà traspiranti ed antibatteriche, è attinta da fornitori piemontesi che rispettano il naturale ciclo di vita degli insetti. A rendere il prodotto adesivo e facilmente applicabile ai contenitori degli alimenti è la resina di pino che, unita all’olio di nocciole IGP di Alba e Langhe, fa sì che la pellicola sia modellabile ed adattabile a qualsiasi tipo di superficie.

Conservare i cibi con beeopak è facile: l’imballaggio può essere utilizzato per avvolgerealimenti come pane, formaggi, frutta e verdura, oppure per ricoprire i contenitori che li contengono. È anche possibile creare dei pacchetti portatili che consentano di mantenere snack freschi anche fuori casa. Beeopak è facilmente lavabile eriutilizzabile sino ad un anno e consente di risparmiare sull’utilizzo della plastica. Beeopak è prodotto artigianalmente nel laboratorio torinese delle due imprenditrici ed è rivolto a tutti coloro che abbracciano uno stile di vita green e consapevole, senza rinunciare a portare in tavola colore ed un tocco di novità.

Monica e Clarien, titolari dell’azienda e produttrici di beeopak: “Ogni giorno sprechiamo del cibo e quando lo conserviamo, lo facciamo con prodotti che inquinano molto, lasciando ai nostri figli e alle generazioni future un ambiente sempre più impoverito. Beeopak nasce da questa esigenza: creare un prodotto che rispetti l’ambiente e che promuova una condotta sostenibile in cucina. L’idea ci è venuta durante un viaggio all’estero. Abbiamo visto l’utilità di un tessuto trattato con cera d’api e, tornate in Italia, abbiamo deciso di crearlo noi stesse,attingendo a materie prime del nostro territorio ottenute nel pieno rispetto dei cicli di vita naturali della terra. Ci occupiamo personalmente di ogni singola fase della lavorazione del prodotto, dal taglio del tessuto alla piegatura di ogni involucro che, prima della spedizione, viene impacchettato in carta riciclata e cellophane biodegradabile”.

Beeopak è creato in fogli quadrati di diverse dimensioni e fantasie ed è disponibile in sette confezioni differenti che contengono da uno a cinque imballaggi. È prenotabile sul sito internet: www.beeopak.it.

 

Marilisa Romagno
autore

condividi su

Articoli correlati
  • Leggi
    15/10/2015 - 19:49
    Alimentazione
    Comitato delle Regioni e ANCI insieme a EXPO per abbattere gli sprechi alimentari, garantire il diritto al cibo,...

    Dopo mesi di lavoro sulla definizione di obiettivi condivisi tra città e regioni italiane ed europee in materia di politiche alimentari, l'Associazione Nazionale dei Comuni Italiani (ANCI) e il Comitato Europeo delle Regioni (CdR) partecipano oggi e domani al lancio del Patto Urbano per le...

  • Leggi
    21/02/2014 - 17:42
    Alimentazione
    Il design contro gli sprechi alimentari

    Il design per contribuire a vincere una delle sfide dei nostri giorni: quella contro gli sprechi alimentari. Si concentrerà su "Nutrizione e processo del cibo" Alessandro Finetto, Senior Director Global consumer design Whirlpool, nell'intervento che terrà sabato 22 febbraio a Salerno loves design,...

  • Leggi
    28/09/2015 - 14:50
    Cultura
    Milano, studenti contro gli sprechi alimentari

    Anche gli studenti si uniscono alla lotta contro gli sprechi alimentari. Questo grazie all'accordo tra la Onlus QUI Foundation, attiva dal 2007 nel recupero di pasti invenduti dagli esercizi commerciali in favore dei bisognosi, e il portale dedicato agli universitari, University.it.

  • Leggi
    01/01/2013 - 01:00
    Ambiente
    Sprechi alimentari in calo ma sempre troppi

    454 euro sono in media il corrispettivo in denaro del cibo che le famiglie italiane hanno buttato nel cassonetto nel 2010. Lo riferisce un'indagine sugli sprechi alimentari redatta dall'Adoc, l'associazione nazionale per la difesa e l'orientamento dei consumatori, degli utenti, dei risparmiatori,...