01/01/2013 - 01:00

Ad Enea il premio H2Roma per il progetto batterie al litio

Enea premiata nell'ambito dell'edizione 2009 di H2Roma per il lavoro svolto negli ultimi mesi nel campo dell'energia pulita applicata all'automobile. Sono ancora troppo poche le persone che conoscono ed apprezzano la validità dell'attività di ricerca italiana.
L'ENEA ha ricevuto il Premio H2Roma 2009 per le sue attività sui sistemi di accumulo elettrochimico, ed in particolare quelle relative allo sviluppo di batterie al litio e supercondensatori. Tali attività vengono condotte nell'ambito di progetti nazionali, ma soprattutto europei, in collaborazione con strutture di ricerca e aziende di rilevanza internazionale.
I sistemi di accumulo rappresentano una tecnologia chiave per lo sviluppo dei veicoli del futuro, siano essi ibridi con motori a combustione interna, elettrici a batteria o, in una prospettiva più lontana, ibridi con idrogeno come combustibile.
I risultati ottenuti negli ultimi anni dall'ENEA nel settore della mobilità sostenibile vanno dall'idrogeno e le celle a combustibile, allo sviluppo di prototipi di vetture ibride a bassissimi consumi ed emissioni (microcar), alla sperimentazione al banco e sul campo di veicoli innovativi e combustibili a basso impatto ambientale (biocombustibili), allo sviluppo ed impiego di strumenti per migliorare la gestione della mobilità.
Il contributo dell'ENEA riguarda sia lo sviluppo di materiali e componenti innovativi, in grado di aumentare le prestazioni energetiche dei sistemi di accumulo e di ridurre il loro impatto ambientale, sia la caratterizzazione di sistemi di tipo avanzato e il loro impiego su veicoli prototipo.
Tommaso Tautonico
autore

condividi su