17/07/2010 - 15:24

Ad Ancona Sensi d'Estate 2010. Percorsi multisensoriali di arte, musica, odori e sapori

E’ Tornato Sensi d’Estate, la rassegna dedicata alla Musica, all’arte e ai sapori che il Museo Omero organizza ogni anno coinvolgendo un numeroso pubblico e, arrivato alla sua nona edizione, nasce con il patrocinio della Regione Marche, della Provincia e del Comune di Ancona e il sostegno della Banca delle Marche.
Nove appuntamenti di qualità fra degustazioni, concerti, spettacoli e mostre.
Tutti i giovedì di luglio e agosto, dal 1 luglio e 26 agosto 2010,  è possibile iniziare la serata con i Laboratori del Gusto di Slow Food con  degustazioni guidate alla presenza di produttori e di esperti per parlare, assaporare, toccare e valutare cibo e vino con un coinvolgente approccio ludico.
La collaborazione con Slow Food  di Ancona in questa occasione si rafforza della presenza della Fattoria Petrini di Monte San Vito, produttrice dell’Olio Omero.
La prenotazione è obbligatoria (i posti sono limitati), l’appuntamento è alle 20.00 e il costo è di 7 euro.
Alle 21.30 nell’adiacente terrazza della Regione Marche iniziano i concerti e gli spettacoli all’aperto, che quest’anno raccontano le Marche attraverso i protagonisti della musica classica e della tradizione popolare.
Al termine del concerto si accede al cortile del Museo per le degustazioni di bevande e sorbetti offerti dalla ditta Cecconi Mario di Osimo, e il gelato prodotto dalla gelateria artigianale “Al Belvedere” di Agugliano.
Prosegue per il secondo anno la collaborazione con la scuola secondaria di primo grado Donatello per concludere il murale Cielo e Terra che abbellisce il comune cortile all’aperto, realizzato grazie al lavoro dei ragazzi e al contributo della ditta Rumori di Ancona.
L’ingresso alle iniziative è completamente  libero.
Ogni serata il pubblico potrà sostenere con una donazione le attività dell’Associazione per il Museo Tattile Statale Omero Onlus.
 I posti a sedere per i concerti sono limitati.
 Si accettano solo prenotazioni per persone con disabilità.
Annalisa Battisodo
autore

condividi su