11/11/2014 - 15:15

Access City Award: ecco le città finaliste per il premio europeo per l'impegno per l'abbattimento delle barriere architettoniche

Il 3 dicembre l'assegnazione dell'Access City Award, il premio annuale lanciato nel 2010 dalla Commissione europea, giunto nel 2015 alla sua quinta edizione. Il riconoscimento premia le città che hanno promosso iniziative volte a migliorare l’accessibilità agli spazi urbani per le persone con disabilità o anziane, in particolare nei seguenti ambiti: ambiente costruito, spazi attrezzati per bambini, trasporti pubblici e tecnologie informatiche e di comunicazione.

Si avvicina la finale di dicembre dell’Access City Award: selezionate le sette città in lizza per il premio europeo che riconosce l’impegno a migliorare l’accessibilità agli spazi urbani per le persone con disabilità o anziane.
Una giuria europea composta da esperti in materia di accessibilità, nonché da rappresentanti del Forum europeo sulla disabilità, della piattaforma europea AGE per gli anziani e della Commissione europea ha selezionato le sette città che si contenderanno l’Access City Award 2015.

Quest’anno si sono candidate 62 città di 20 Stati membri dell’UE, 33 delle quali sono state scelte dalle giurie nazionali per il passaggio alla fase europea delle selezioni.
Una città tra le sette finaliste sarà insignita del riconoscimento.

La Commissione europea assegnerà il premio il 3 dicembre 2014, in occasione della conferenza per celebrare la “Giornata europea delle persone disabili”.

La giuria europea selezionerà i vincitori del primo, secondo e terzo premio e conferirà quattro riconoscimenti speciali per ciascuno degli ambiti tematici del premio.
Le sette città finaliste sono (in ordine alfabetico):

  • Arona (Spagna)
  • Borås (Svezia)
  • Budapest (Ungheria)
  • Helsinki (Finlandia)
  • Logroño (Spagna)
  • Lubiana (Slovenia)
  • Città di Lussemburgo (Lussemburgo)

 

L’Access City Award è stato lanciato nel 2010 per sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema delle disabilità e per promuovere iniziative a favore dell’accessibilità nelle città europee con più di 50.000 abitanti.


Lo scopo del premio è fare in modo che le persone con disabilità abbiano pari opportunità di accesso alla vita cittadina.
L’iniziativa mira a incoraggiare le città a ispirarsi vicendevolmente, creando un ciclo virtuoso all’insegna dell’innovazione e della condivisione delle migliori prassi.
Il premio viene assegnato alla città che abbia dimostrato di avere migliorato in modo sostenibile l’accessibilità ad aspetti fondamentali della vita urbana e che abbia piani concreti per migliorarla ulteriormente.
Il premio prende in considerazione interventi nei seguenti ambiti:

  • Ambiente costruito e spazi pubblici
  • Trasporti e relative infrastrutture
  • Informatica e comunicazione, comprese le nuove tecnologie (TIC)
  • Strutture e servizi pubblici.
Andrea Pietrarota
Direttore Responsabile

condividi su

Articoli correlati