01/01/2013 - 01:00

A Roma le imprese si impegnano per le pari opportunità

Si è svolta questa mattina - presso l’Hotel Radisson Blu di Roma - la cerimonia di sottoscrizione della Carta per le Pari Opportunità e l'Uguaglianza sul Lavoro da parte di Findomestic, Orange, PSA Peugeot Citroen, Technip e Randstad. Ad oggi gli obiettivi della Carta sono stati condivisi da oltre 110 imprese, che in Italia danno lavoro a più di 600.000 persone.
È stata sottoscritta oggi a Roma da altre 5 importanti imprese la Carta per le Pari Opportunità e l'Uguaglianza sul Lavoro. Il Documento, lanciato in Italia il 5 ottobre 2009, è una dichiarazione di intenti, sottoscritta volontariamente da imprese di tutte le dimensioni, per la diffusione di una cultura aziendale e di politiche delle risorse umane inclusive, libere da discriminazioni e pregiudizi, capaci di valorizzare i talenti in tutta la loro diversità.
La Carta è promossa in Italia da Fondazione Sodalitas, AIDAF (Associazione Italiana delle Imprese Familiari), AIDDA (Associazione Imprenditrici Donne Dirigenti d’Azienda), Impronta Etica, UCID (Unione Cristiana Imprenditori Dirigenti) e l’Ufficio Nazionale Consigliera di Parità; vi aderiscono anche il Ministero del Lavoro, della Salute, e delle Politiche Sociali e il Ministero per le Pari Opportunità.
Hanno sottoscritto stamattina a Roma la Carta per le Pari Opportunità Findomestic, Orange, PSA Peugeot Citroen, Technip e Randstad; quest’ultima – che è presente in Italia dal 1999 e che conta 800 dipendenti e 170 filiali a livello nazionale – è la prima agenzia per il lavoro ad aver formalizzato la sua adesione agli obiettivi del documento.
Valorizzare le pratiche inclusive nel mondo del lavoro contribuisce alla competitività delle imprese e ne riflette la capacità di rispondere alle trasformazioni della società e dei mercati. Siglare la Carta significa per Randstad confermare un percorso già intrapreso con la certificazione etica SA8000 e la Gender Equality European Standard (GEES), non solo certificazioni ma impegni concreti che risiedono naturalmente nei nostri comportamenti organizzativi” ha dichiarato Valentina Sangiorgi, Italy Hr Manager di Randstad.
L’adesione alla Carta per le Pari Opportunità è libera. Attraverso il sito www.cartapariopportunita.it è possibile avere tutte le informazioni inerenti alla Carta, consultarne il testo, richiedere l’adesione per la propria azienda e avere accesso ad esempi di buone pratiche messe in atto da imprese che da più tempo sono attive e all’avanguardia sulla gestione delle Diversità.
Hanno ad oggi firmato la Carta per le Pari Opportunità oltre 110 imprese italiane, che danno lavoro ad oltre 600.000 dipendenti.
Maddalena Cassuoli
autore

condividi su