18/10/2010 - 23:58

A Milano un muro contro la perdita di biodiversità

Il prossimo 20 ottobre a Milano, in via Mercanti, verrà eretto un muro lungo 13 metri e alto 3 per sensibilizzare l'opinione pubblica sulla perdita della biodiversità causata dalla frammentazione dell'habitat animale.
L'"Iniziativa Continuum Ecologico" ha infatti lo scopo di focalizzare l'attenzione sulla cementificazione e la frammentazione del paesaggio che, soprattutto sulle Alpi, rappresenta un grande pericolo per la biodiversità.
Per centinaia di animali e piante le città, i paesi, le strade, le ferrovie e le dighe sono tutte barriere da affrontare ogni giorno per poter sopravvivere.

La frammentazione degli habitat, infatti, può provocare l'estinzione di molte specie perché impedisce loro di trovare nuovi territori in cui nutrirsi, riprodursi e costituire nuove popolazioni.
Dopo una mattinata in cui gli abitanti della città saranno calati nei panni di un animale alpino che cerca di oltrepassare una barriera come una strada o una diga (il muro, per l'appunto), alle ore 12.00 la barriera verrà rotta da sei giovani attori che insceneranno uno spettacolo di musiche e voci in collaborazione con il teatro Franco Parenti.

E per tutta la giornata i cittadini potranno passare attraverso il muro bucato.
L'Iniziativa Continuum Ecologico è sostenuta dalla Rete delle Aree Protette Alpine Alparc, dalla Commissione Internazionale per la Protezione delle Alpi CIPRA, dal Comitato per la ricerca alpina ISCAR e dal Programma alpino del WWF.
Lisa Zillio
autore

condividi su