21/06/2013 - 23:57

A Legnano (Mi) verrà realizzato un edilizio autocostruito con materiali di recupero

L'esperienza di collaborazione tra l'Amministrazione comunale di Legnano, l'AMGA e il Politecnico di Milano (Corso di Laurea in Architettura Ambientale, Laboratorio di Costruzione dell'Architettura I proff. Rogora, Fianchini, Tagliabue) vuole essere un esempio di collaborazione positiva tra istituzioni diverse.
L'opportunità offerta agli studenti del Laboratorio di arrivare alla realizzazione concreta di un modulo edilizio in cui verranno utilizzate le medesime tecniche costruttive introdotte nel corso rappresenta un'occasione didattica e di crescita professionale unica. D'altra parte la possibilità di donare alla collettività un manufatto di elevata qualità tecnica e formale e perfettamente funzionante, senza alcun costo di progettazione e realizzazione (salvo l'eventuale acquisto di una parte dei materiali grezzi da utilizzare per la realizzazione) permette di immaginare nuovi e interessanti scenari di servizio “civile” da parte dell'Università.

La destinazione del modulo edilizio sarà quella di punto informativo all'interno del Parco e di piccolo “ufficio”/deposito per le guardie ecologiche.

Nella settimana tra il 24 e il 28 giugno circa 50 studenti, 3 docenti, del politecnico 6 architetti professionisti e 1 artista di caratura internazionale parteciperanno alla realizzazione del modulo che verrà installato all'interno del Parco del Castello a Legnano. Il modulo verrà realizzato in adiacenza ad una costruzione preesistente (deposito e punto prelievo acqua) che, per l'occasione, verrà in parte riqualificata dal punto di vista dell'immagine esterna. Oltre all'edificio vero e proprio verrà realizzato un elemento informativo su disegno dell'artista Loris Ribolzi in cui verranno descritte le peculiarità dell'intervento e i soggetti che hanno contribuito alla realizzazione delle opere.

Il modulo edilizio verrà realizzato utilizzando, per quanto possibile, elementi di recupero e il suo funzionamento verrà monitorato per circa 18 mesi per verificare le prestazioni in opera delle soluzioni edilizie proposte. In particolare verranno sviluppate delle tesi di laurea per definire il funzionamento energetico dell'edificio, il costo ambientale complessivo delle soluzioni utilizzate e le soluzioni edilizie ed impiantistiche necessarie per la completa autosufficienza energetica del modulo. Alla fine dell'estate (settembre 2013) l'esperienza realizzata verrà presentata alla popolazione attraverso la presentazione di un breve documentario sul progetto, la costruzione e il funzionamento del modulo e una tavola rotonda che affronterà il tema della sostenibilità nell'ambiente costruito. Se, come pensiamo, l'esperienza dovesse risultare positiva verrà reiterata nei prossimi anni definendo in anticipo gli obiettivi di progetto e orientando l'intero lavoro del Laboratorio di Costruzione I alla progettazione e realizzazione di un ulteriore modulo che verrà progettato e realizzato interamente dagli studenti.

Queste attività si inseriscono nel progetto di partecipazione al Solar Decathlon China, una competizione internazionale tra 20 scuole di architettura che si svolgerà nel 2014 in Cina e a cui il Politecnico di Milano presenterà la propria candidatura.
Andrea Pietrarota
Direttore Responsabile

condividi su