25/10/2012 - 18:30

A Key Energy il Coordinamento delle rinnovabili e dell'efficienza energetica

Assemblea costituente e prima conferenza stampa. Da Rimini l'8 e 9 novembre parte una nuova, unica voce per il settore. La valutazione della Sen. L'unione fa la forza: un comparto da 84 miliardi di chilowattora di energia pulita generati nel solo 2011 e quasi 8 miliardi di euro investiti si trova riunito allo stesso tavolo. Per la prima volta. A Key Energy.
A Rimini, infatti, il neonato Coordinamento nazionale delle associazioni delle rinnovabili e dell'efficienza energetica farà la sua prima conferenza stampa ufficiale, prevista per venerdì 9 novembre dalle ore 14 al Caffè Scienza (hall sud della fiera). Il giorno prima, giovedì 8 novembre, il Coordinamento terrà invece l'assemblea costituente. "Questa idea stava maturando da tempo - spiega Gianni Silvestrini, presidente del Comitato tecnico scientifico di Key Energy e direttore scientifico del Kyoto Club. - Sono otto mesi che gli Stati generali della green economy si riuniscono per provare ad avere una voce unica e la consapevolezza del proprio ruolo, al tempo stesso radicale e maturo. È una voce che si prende in carico i problemi economici ed energetici del paese, visto che nei prossimi dieci-venti anni ingenti investimenti andranno nella direzione delle rinnovabili e dell'efficienza energetica".

Oltre ad approvare lo Statuto e le regole di funzionamento del Coordinamento, verrà anche discusso un documento che analizza criticamente la Strategia Energetica Nazionale (Sen), messa in consultazione dal Governo nel mese di ottobre. Invece di avere decine di commenti parziali, questa valutazione unitaria rappresenterà un segnale importante del salto di qualità nella rappresentanza e nella credibilità di questi settori. Rinnovabili termiche, efficienza, biometano, cogenerazione, fotovoltaico e così via con tutte le tecnologie green: il Coordinamento non andrà a sostituirsi alle singole associazioni. Creerà, piuttosto, un soggetto leggero capace di parlare per il settore, di volta in volta, a una sola, autorevole voce. E semplificare così il confronto con la politica e i ministeri, con i media e altre forze sociali.

Key Energy, il salone internazionale per l'energia e la mobilità sostenibili di Rimini Fiera, va in scena dal 7 al 10 novembre prossimi con la sua sesta edizione. Le giornate riminesi del 7 e 8 novembre ospiteranno gli Stati generali della green economy promossi dal ministero dell'Ambiente e coordinati dalla Fondazione sviluppo sostenibile. È confermato il lay out espositivo articolato su tutti i 16 padiglioni del quartiere fieristico e che vede Key Energy protagonista al D3 e D5.
Tommaso Tautonico
autore

condividi su