04/11/2015 - 17:48

A Ecomondo arriva la flotta di veicoli per il trasporto rifiuti più green d'Italia

Si è tenuto oggi a Ecomondo il convegno "La gestione ecosostenibile delle flotte per il trasporto rifiuti". Dopo l'introduzione di Fabrizio Cananzi, ICStudio srl, sono intervenuti Furio Fabbri, Gorent SpA, Franco Fenoglio, Italscania SpA, Massimo Marchionni, ICStudio srl, Michele Tenuti, Italscania SpA, e Giuseppe Merlo, Gorent SpA.
Nel corso dell'incontro Gorent, leader in Italia nel settore del noleggio di veicoli per i servizi di igiene urbana, ha presentato la propria flotta a basso impatto ambientale e illustrato l'impegno in favore della sostenibilità. Gorent è, infatti, la prima azienda ad applicare lo standard Product Carbon Footprint alla gestione della propria flotta, che conta circa 600 unità: il calcolo delle emissioni di CO2eq lungo l'intero ciclo di vita del servizio (LCA), rispetto al quantitativo dei rifiuti trasportati, dei chilometri percorsi e alla tipologia di veicolo, permette di ottenere la certificazione di conformità ISO 14067 e di attuare un piano per le riduzione nel tempo delle emissioni di CO2eq con azioni di miglioramento gestionali e tecnologiche mirate all'ottimizzazione dei costi.

Oltre a un rinnovamento continuo del parco mezzi che consente di avere una flotta con un'anzianità media di tre anni, Gorent dota i propri veicoli con dispositivi e accessori che migliorano le prestazioni e abbattono le emissioni inquinanti, facilitando al tempo stesso il lavoro degli operatori addetti alla raccolta:
• montando il rallentatore Telma, che anticipa l'effetto frenante delle pastiglie, si è ridotto dell'80% il consumo dei freni, limitando l'emissione di polveri sottili pericolose e di CO2
• attraverso la centralina EDA, che addolcisce le rampe di accelerazione e limita i giri motore intervenendo tra i 20 e 50 Km/h, si ottimizza lo stile di guida dei mezzi con il cambio automatico con una riduzione del 13,5% del consumo di carburante e delle emissioni di CO2, senza produrre effetti sulla velocità del servizio e garantendo una minore usura della meccanica
• con la centralina ECOFLOT, progettata da Gorent, è possibile georeferenziare i mezzi, i punti di raccolta, le utenze e programmare le attività, certificando il servizio e monitorandone la produttività
• grazie a un impianto di ingrassaggio automatico, per i mezzi si utilizza solo grasso biodegradabile.

Gorent, inoltre, è la prima azienda a proporre a livello nazionale una flotta a breve termine green composta per una parte importante da veicoli Euro 6, a cui si stanno aggiungendo veicoli a metano ed elettrici FREE DUCK4 litio per lo spazzamento. Questi ultimi, con un portabidone da 120 litri, sono particolarmente adatti per gli ambienti cittadini e le aree pedonali grazie alle ridotte dimensioni e a un'autonomia di 100 km. Innovativa, inoltre, la formula del noleggio per i veicoli destinati alla raccolta dei rifiuti a breve termine, anche per periodi stagionali e occasionali, e a lungo termine.

"Il nostro obiettivo - dichiara Furio Fabbri, Presidente Gorent SpA - è di offrire sia alle amministrazioni pubbliche che alle aziende private un servizio di trasporto rifiuti moderno, ecosostenibile e green, che sia in linea anche con le crescenti esigenze di ottimizzazione dei costi. Proprio in quest'ottica - prosegue Fabbri - siamo impegnati, in partnership con società pubbliche del settore, Enti di ricerca e Università, nel progetto Horizon 2020 per lo sviluppo di un veicolo con attrezzatura compattante da 5 m3 che consenta il massimo risparmio energetico in totale sicurezza ed ergonomia". "La nostra flotta - afferma Giuseppe Merlo, Direttore Tecnico Gorent SpA - sta crescendo e integrando nel tempo veicoli a metano e con dotazioni tecnologiche che favoriscano un'importante contrazione delle emissioni inquinanti: basti pensare che rispetto al limite Euro 6, un veicolo a metano garantisce la riduzione del 32% del particolato, del 61% di NOX e del 10% di CO".
Tommaso Tautonico
autore

condividi su